Cuneo – Scuola, le critiche di Cgil: “Finora solo non decisioni, servono interventi per il rilancio” (VIDEO)

Di fronte alla Scuola Primaria Einaudi, i rappresentanti sindacali hanno lanciato alcune proposte per il futuro del mondo della scuola

0
290

“Il diritto all’istruzione deve rientrare tra le priorità nelle scelte del Governo”. L’appello arriva dal mondo della scuola, che sta vivendo con preoccupazione l’incerto futuro, dopo aver trascorso gli ultimi mesi tra lezioni a distanza e tante incognite. Oggi, giovedì 25 giugno, i rappresentanti di CGIL Cuneo Davide Masera (segretario generale) e Doriano Ficara (segretario generale FLC) si sono ritrovati di fronte alla Scuola Primaria Einaudi, in corso Galileo Ferraris, a Cuneo, per avanzare proposte da cui poter ripartire. Con loro alcuni genitori, l’assessore comunale ai Servizi scolastici Franca Giordano ed anche uno studente fresco di maturità.

La scelta di organizzare una sorta di conferenza stampa di fronte all’ingresso di una scuola chiusa non è stata casuale: “Perché siamo convinti e determinati nel voler ritornare fisicamente, in presenza e in sicurezza, nelle nostre scuole”, hanno spiegato i rappresentanti sindacali, che chiedono “fatti e non solo parole”. Tra i punti principali stabilizzazione dei precari, organico personale docente e ATA adeguato alle reali necessità, tutela degli alunni disabili, messa in sicurezza degli edifici.

Ecco, ai nostri microfoni, le parole del segretario generale FLC Cgil Cuneo Doriano Ficara e del segretario generale Cgil Cuneo Davide Masera.