Cuneo, il Teatro Toselli riparte senza pubblico. Clerico: “Progetto innovativo e interessante”

Da lunedì i teatri possono riaprire, ma nel capoluogo si aspetterà l'autunno per gli spettatori. Intanto, parte uno spettacolo in streaming. L'assessore alla Cultura: "Sarà emozionante"

0
714

Il Teatro Toselli di Cuneo si prepara a ripartire, anche se per il momento senza pubblico. Dal 15 giugno in Italia gli spettacoli possono riprendere nei teatri, naturalmente rispettando precisi protocolli di sicurezza. E proprio il 15 giugno il Toselli inaugura “StaseraNonVieneNessuno”, spettacolo senza pubblico presente, ma in diretta streaming. Un progetto portato avanti da musicisti, attori e operatori dello spettacolo durante il lockdown: 12 puntate tra musica, interviste, interventi teatrali e altro ancora.

“E’ un progetto innovativo che parte da un teatro nuovo – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Cuneo Cristina Clerico -. E’ un bel modo per ripartire, soprattutto per tutte le persone che gravitano in questo mondo, che possono finalmente tornare a lavorare. Quando sono rientrata nel teatro per la prima volta dopo il lockdown, ho provato una grande emozione. Penso ci sia voglia da parte di tutti di tornare a vivere il nostro Teatro Toselli, anche se all’inizio non sarà dal vivo, ma sarà bello ed emozionante comunque”.

Per l’estate, il Toselli ripartirà così: “Nel periodo estivo il teatro non veniva quasi mai utilizzato. Abbiamo deciso di dare spazio a questo nuovo progetto, poi in autunno si ripartirà con la stagione teatrale tradizionale, anche se ci saranno tante cose che andranno riviste per adeguarsi alle misure di sicurezza, che limiteranno la fruibilità”.