Al “Baruffi” di Ceva lotta contro la fame nel mondo

Una bella iniziativa solidale che ha portato 60 tra studenti e docenti a realizzare una curiosa maratona virtuale di sensibilizzazione su un tema sempre cruciale

0
412

Docenti e studenti insieme su Google Meet, come ogni giorno da tre mesi, ma questa volta non per una lezione o una interrogazione, bensì per una iniziativa di solidarietà che non si è fermata nemmeno davanti alle restrizioni imposte per limitare la diffusione della pandemia di coronavirus Covid-19.

Anche l’istituto di istruzione superiore “Giuseppe Ba­ruf­fi” di Ceva, grazie alla collaborazione dei docenti di scienze motorie Sara Basso, Danilo Giordanetto e Claudia Vento, ha aderito all’iniziativa di solidarietà promossa da “Azio­ne contro la fame”, associazione che raccoglie fondi per combattere la fame nel mondo. Nei giorni scorsi l’incontro virtuale ha sostituito la corsa reale ma le motivazioni e l’entusiasmo non sono venuti meno.

Sessanta i partecipanti, tra studenti e do­­centi, i quali hanno effettuato una videochiamata col­lettiva, svolgendo ciascuno un’attività sportiva. Il progetto ini­zia­le prevedeva una corsa di gruppo intorno al centro di Ceva, con i ragazzi che avrebbero do­vuto partecipare sostenuti da uno sponsor.

L’emergenza sanitaria ha ostacolato l’iniziativa ma non l’ha fermata. Gli studenti hanno risposto ugualmente alla chiamata collettiva, che è diventata anche occasione di incontro, scambio e sensibilizzazione su tematiche sociali che continuano a essere estremamente attuali.