Cuneo al 3° posto in Italia nel rating su trasparenza, integrità ed efficienza delle Pubbliche Amministrazioni

0
220

Cuneo è terza nel Rating Pubblico di Fondazione Etica, indice qualitativo che misura la trasparenza, l’integrità e l’efficienza delle Pubbliche Amministrazioni.
L’indice viene elaborato valutando non le politiche, ma la capacità della macchina amministrativa, divisa in sei aree: Bilancio, Governance, Gestione del personale, Servizi e rapporto con i cittadini, Appalti e rapporto con i fornitori, Ambiente.

Il Report 2019, analizzando la performance qualitativa di 111 Comuni capoluoghi della provincia in base ai dati e alle informazioni che le Amministrazioni hanno l’obbligo di pubblicare nella sezione Amministrativa Trasparente dei siti istituzionali, ha posizionato Cuneo nella fascia “Gold” con 68 punti, dietro Prato e Milano pari merito con 70 punti (punteggio da 0 a 100).

Nel dettaglio Cuneo è terza (83 punti – fascia “Very Good”) anche nell’area Bilancio, risultato che sottolinea una buona capacità amministrativa nella gestione economica-finanziaria, quarta per quanto riguarda la Governance (fascia “Gold”, 77 punti), analizzata tenendo conto di due aspetti principali: trasparenza ed efficienza, con particolare attenzione alla capacità di lavorare per obiettivi e di monitorare le attività, di dotarsi di strumenti tecnologici di adempiere agli obblighi normativi di “accountability” e sesta nell’area Ambiente (fascia “Very Good”, 80 punti). Buona posizione di rating anche nell’area Appalti (fascia “Good”, 77 punti) e nella Gestione del personale (fascia “Satisfactory”, 58 punti).

“Siamo soddisfatti per questo risultato che certifica il buon funzionamento della macchina amministrativa del Comune – commenta il sindaco Federico Borgna -. Lavorare per migliorare l’efficienza, la trasparenza e l’integrità è uno degli obiettivi al centro dell’operato della nostra Amministrazione, molto è già stato fatto in questa direzione, ma tanto resta ancora da fare perché essere performanti vuol dire anche essere più vicini e più accessibili ai cittadini”.

c.s.