IDEA AWARDS 2019 – Dal calcio all’hockey, tanti premi speciali! (RIVEDI L’ULTIMA PUNTATA)

0
310

Si sono chiusi con il botto, ieri sera, gli Idea Awards 2019, che hanno vissuto quest’anno l’edizione più lunga di sempre, distribuita su tre settimane e del tutto online per far fronte all’emergenza coronavirus e alla quarantena forzata a cui siamo stati vincolati tutti.

Non è mancato, però, il divertimento, grazie ad un format che ha consentito di andare “più a fondo” con i premiati, scambiando con loro qualche chiacchiera su passato, presente e scenari futuri, al termine di questa emergenza.

La chiusura, come detto, è stata con il botto, con un parterre de roi fatto di sei diversi premiati, che ha coinvolto realtà diverse: dal calcio all’hockey, passando per il giornalismo ed il mondo delle procure sportive.

Per il calcio, erano presenti Fabrizio Daidola, tecnico del Bra a cui è stato assegnato un premio alla carriera, e Mario Castellino, che ha rappresentato per l’occasione l’intero progetto-Cuneo Fc.

C’era un po’ di volley con Giorgio Salomone, punto di riferimento nel settore giovanile del Cuneo Volley e coach dell’Under 16 campionessa d’Italia nel 2018/19.

Come detto, presente anche l’hockey, con l’Hockey Club Bra premiato per i grandi risultati sportivi ottenuti anche lo scorso anno e rappresentato per l’occasione da Loris Perelli, ex capitano e vice-allenatore braidese.

Sul palco virtuale, hanno poi trovato spazio Lorenzo Tanaceto, giornalista de La Stampa che ha ricevuto il premio “Nino e Pinin Callipo”, e Michele Puglisi, agente sportivo e fautore dell’iniziativa Insuperabili Reset Academy, rivolta al mondo della disabilità.

RIVEDI QUI LA PUNTATA CONCLUSIVA DELL’EDIZIONE 2019 DEGLI IDEA AWARDS!