Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Attualità Il lavoro della Protezione Civile di Sommariva del Bosco, durante il Covid-19

Il lavoro della Protezione Civile di Sommariva del Bosco, durante il Covid-19

Il responsabile Chiavazza: "Operiamo pensando alla sicurezza dei cittadini, alla nostra e soprattutto alla salute. Diamo un servizio al nostro paese, un servizio positivo, di altruismo, per sentirci ancora più parte della comunità"

0
905

A Sommariva del Bosco, “la porta del Roero”, il gruppo comunale della Protezione Civile è una costante dal 2000. Abbiamo contattato telefonicamente Giuseppe Chiavazza, responsabile del gruppo di volontari sommarivesi, per farci raccontare il lavoro e le attività durante l’emergenza sanitaria per il Coronavirus.

In questo periodo particolare, nello specifico, ci siamo occupando della consegna dei medicinali, distribuzione delle mascherine, borse alimentari, consegne alla casa di riposo. Per quanto riguarda le borse spesa, ritiriamo il materiale per poi consegnarlo ai volontari del gruppo caritativo parrocchiale. In realtà, lo facciamo una volta al mese e dal molti anni. Essendo un gruppo comunale, quando l’Amministrazione ci chiama, noi ci siamo. 

Operiamo pensando alla sicurezza dei cittadini, alla nostra e soprattutto alla salute. Attualmente siamo una quindicina di volontari, operativi sei o sette e sono quelli già in pensione. Gli altri, lavorando, ci danno una mano nei fine settimana. Noi diamo un servizio al nostro paese, un servizio positivo, di altruismo, per sentirci ancora più parte della comunità. Ma questo è il mio pensiero! Con l’Amministrazione attuale abbiamo un rapporto di fiducia reciproca, sinergia e amicizia, ma è stato così anche con quelle precedenti“.

BaNNER
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial