Caso Colombero: il Sindaco di Beinette fa chiarezza

«Solamente per i cittadini residenti nella frazione di Colombero, sentita la Prefettura, ho autorizzato l'acquisto in esercizi commerciali presenti nella zona ubicati nel territorio comunale di Peveragno»

0
416
Foto Google Maps

Il Comitato Intercomunale Colombero in questi ultimi giorni ha sollevato un importante problema che coinvolge la frazione omonima: divisa tra i comuni di Beinette e Peveragno.

IL CASO COLOMBERO

I residenti al Colombero, vivendo al confine tra due comuni, si sono ritrovati nella condizione paradossale di non riuscire a fare la spesa senza rischiare di incorrere in sanzioni.

Le restrizioni imposte per il contenimento del Covid-19 impediscono di fatto di cambiare comune di residenza per fare la spesa. Il Colombero però è una frazione divisa a metà tra due comuni e di fatto è sufficiente attraversare la strada per passare da Beinette a Peveragno, dove si trova il supermercato più vicino. Il Comitato Intercomunale Colombero ha quindi chiesto risposte ai Sindaci di Beinette e Peveragno.

LA RISPOSTA DEL SINDACO

Avendo ricevuto numerose richieste in merito alla possibilità di fare la spesa fuori dal comune di residenza, il Sindaco di Beinette chiarisce che NON è possibile servirsi in negozi al di fuori del territorio comunale, tranne nei seguenti casi:
– quando i generi di prima necessità non sono reperibili nel proprio comune,
– quando sul tragitto da/verso il luogo di lavoro si trovino punti vendita fuori dal territorio comunale nei quali è possibile fermarsi per effettuare la spesa.

In entrambi i casi è necessario giustificare lo spostamento fuori dal proprio comune con l’autocertificazione.

«Solamente per i cittadini residenti nella frazione di Colombero, sentita la Prefettura, ho autorizzato l’acquisto in esercizi commerciali presenti nella zona ubicati nel territorio comunale di Peveragno» – chiarisce il Sindaco di Beinette Lorenzo Busciglio.