Coronavirus a Sanfront: i contagi salgono a 17, risultato di controlli a tappeto dei giorni scorsi

0
378
Ancora brutte notizie dal Comune di Sanfront, dove, in data odierna martedi 7 aprile 2020, sono stati segnalati dall’Asl Cn1 altri tre nuovi casi positivi al Covid-19 di soggetti residenti in Sanfront, due dei quali ricoverati presso strutture ospedaliere esterne ed uno in quarantena presso la propria abitazione.
Il Sindaco comunica che questi risultati sono  derivati dall’opera di controllo a tappeto che si sta attuando all’interno della Casa di Riposo, necessaria al fine di avere piena conoscenza della situazione sia del personale operante che degli ospiti agendo in collaborazione con le autorità mediche preposte nel modo migliore per contenere e salvaguardare l’intera struttura.
Ad oggi, per dare un quadro completo, ricordiamo che il totale dei casi positivi sale a 17 di cui 14 riconducibili all’ Ospedale di Carità di Sanfront, la cui situazione dettagliata è stata fatta ieri sera dall’ amministrazione dell’Ente ed è pubblica.
Al momento, all’interno della casa di riposo è stabile. La direzione sanitaria ha deciso che per ogni minimo segno di cambiamento di qualsiasi degli ospiti si chiami il 112 affinché vi sia sempre un attento e costante monitoraggio della situazione da parte di personale specializzato.
Oggi sono stati portati al pronto soccorso 2 ospiti, e ad ogni persona inviata in pronto soccorso viene fatto il tampone riuscendo così anche ad avere un quadro sempre più completo. Domani mattina verranno fatti i tamponi a tutto il personale, cosicché si avrà il quadro completo della situazione in pochi giorni .
Gli ospedalizzati ad oggi sono 5 dei giorni scorsi; 2 in condizioni buone; 2 ancora in condizioni non ottimali ed 1 stabile.
Il Sindaco di Sanfront, Emidio Meirone, comunica ai cittadini un messaggio, cercando di ribadire le norme che ormai tutti conosciamo, ma repetita iuvant :”Raccomandiamo ancora alla popolazione il pieno rispetto delle normative contenute nell’ultimo DPCM e in particolare nelle nuove ordinanze regionali n. 38-39 emesse il 6 aprile 2020.
Cogliamo l’occasione per ringraziare in primis tutti gli OPERATORI SANITARI, in particolar modo i dipendenti della nostra Casa di Riposo, le Forze di Polizia, i volontari di Protezione Civile e tutti coloro che a vario titolo collaborano e offrono il loro impegno quotidiano per superare questo periodo di emergenza mondiale”.