Grande dolore, a Bra, per la scomparsa di Domenica “Nuccia” Anelli

L'ex sindaco Bruna Sibille: "Perdo un'amica cara, mi è stata molto vicino in questi anni e come solo le vere amiche sanno fare. A lei tutti volevano bene. Ha fatto del bene, nel vero senso della parola. Bra perde una grande donna, una grande figura, che è nel cuore di tutti coloro che l'hanno incontrata anche solo per una volta"

0
779
"Nuccia" Anelli (terza nella foto, partendo da sinistra) nel giugno 1992, sulla nave Scirocco

Eravamo molto amiche, da tanti anni. Era una persona che ti dava molti consigli, di una grande disponibilità, un’altruista in tutto e per tutto. Una persona unica. Perdo un’amica cara, mi è stata molto vicino in questi anni e come solo le vere amiche sanno fare. A lei tutti volevano bene. Ha fatto del bene, nel vero senso della parola. Bra perde una grande donna, una grande figura, che è nel cuore di tutti coloro che l’hanno incontrata anche solo per una volta. Il suo sorriso dolce, non sarà facile dimenticarlo. Non l’ho mai vista non sorridente, mai, anche nei momenti più duri. Non l’ho mai vista non ottimista. Quando lavorava all’ufficio delle imposte, se poteva aiutarti o venirti incontro, lo faceva senza se e senza ma“.

L’ex sindaco di Bra e attuale consigliere comunale di maggioranza, Bruna Sibille (contattata telefonicamente) ci ha lasciato questo personale ricordo della braidese Domenica “Nuccia” Anelli, spentasi oggi (martedì 31 marzo) all’età di 74 anni, all’ospedale di Savigliano. Mamma di don Domenico Veglio, parroco di Caramagna Piemonte, è stata cooperatrice all’Istituto Salesiano di Bra, sempre in prima linea per tutte le iniziative, comprese le sfilate di carnevale con il carro “animato” dall’Oratorio Salesiano e allestito dai cooperatori. Molto apprezzata nel mondo del volontariato, per i suoi tanti accompagnamenti dei malati a Lourdes e per il suo impegno nella Croce Rossa. Solo un mese e mezzo fa era mancata la signora Pina, mamma di “Nuccia”.

Condoglianze ai famigliari dalla redazione di Ideawebtv.