Coronavirus, Sanfrè: nessun cittadino è risultato positivo

Sindaco Pautasso: "Al momento, ringraziando il Signore, nessun sanfredese è stato contagiato. Speriamo di continuare così, ma soprattutto di venirne fuori al più presto da questa complicata emergenza sanitaria. Il continuare a restare a casa è la linea guida principale, da seguire assolutamente"

0
303
Giovanni Pautasso, sindaco di Sanfrè

Nessun cittadino è risultato positivo al Covid-19.

Questa è l’incoraggiante notizia con cui il sindaco di Sanfrè, Giovanni Pautasso, ha “aperto” la chiacchierata via telefono: “Al momento, ringraziando il Signore, non ci sono sanfredesi positivi al Coronavirus. Non ho ricevuto nessuna comunicazione dall’ASL. Speriamo di continuare così, ma soprattutto di venirne fuori al più presto da questa complicata emergenza sanitaria. I nostri esercizi commerciali sono più che perfetti, stanno rispettando tutte le disposizioni e le stanno facendo rispettare ai clienti. Non abbiamo annullato il mercato del giovedì, perchè la piazza e il numero di banchi garantiscono tutte le norme sanitarie e di sicurezza richieste. Devo ammettere che i miei concittadini si stanno comportando molto bene. Abbiamo ribadito, anche attraverso il sito ufficiale del Comune, di rispettare tutti i DPCM che sono stati emanati. Il continuare a restare a casa è la linea guida principale, da seguire assolutamente. La modalità di accesso agli uffici comunali è cambiata, i cittadini devono telefonare per qualsiasi servizio e qualsiasi informazione, senza recarsi direttamente in Municipio. Per alcuni dipendenti comunali è stato attivato lo smart working, per altri è stata organizzata una turnazione specifica. Fino a fine emergenza, non ci saranno più di due dipendenti contemporaneamente nei nostri uffici“.

Sulla raccolta dei rifiuti (come pubblicato sul portale comunale sanfredese ndr): date le disposizioni dal consorzio Coabser, in materia di gestione dell’emergenza Covid-19, si è deciso che tutti i centri di raccolta consortili restano chiusi; il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti è momentaneamente sospeso; l’esposizione dei rifiuti deve avvenire tassativamente la sera precedente il giorno previsto per la raccolta; il Coabser ha comunicato che la ditta addetta alla raccolta rifiuti, è autorizzata a prelevare tutti i sacchi esposti di qualsiasi colore; sono sospese, fino a data da destinarsi, le procedure di raccolta rifiuti con il sacco conforme (bianco); per garantire la sicurezza degli operatori, i rifiuti indifferenziati vanno conferiti utilizzando due o tre sacchetti uno dentro l’altro; al termine dell’emergenza sanitaria, sarà comunicata la ripresa del servizio di raccolta dei rifiuti indifferenziati con il sacco conforme (bianco).