Basket B/M, coach Jacomuzzi dell’Olimpo Alba: “Tira aria di sospensione o, addirittura, dell’annullamento del campionato”

"Qualcuno ha raggiunto le proprie case, qualcuno è rimasto qui. Tutti i giocatori hanno ricevuto un programma specifico ed individuale che stanno seguendo, nei limiti del possibile e compatibilmente a spazi e limitazioni, per mantenere la forma fisica"

0
312
Luca Jacomuzzi, capo-allenatore dell'Olimpo Alba

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus ha, ovviamente e drasticamente, modificato i piani dei vari sport e dei vari campionati.

Per quanto riguarda il Basket e la Serie B, abbiamo raggiunto telefonicamente Luca Jacomuzzi, capo-allenatore dell’Olimpo Alba (momentaneamente, al sesto posto in classifica con 30 punti ndr).

Ci stiamo confrontando a livello nazionale, la situazione purtroppo è molto complicata. Dopo il secondo DPCM, come Olimpo Alba, abbiamo interrotto l’attività sportiva e mandato a casa giocatori e staff tecnico. Qualcuno ha raggiunto le proprie case, qualcuno è rimasto qui. Tutti i giocatori hanno ricevuto un programma specifico ed individuale che stanno seguendo, nei limiti del possibile e compatibilmente a spazi e limitazioni, per mantenere la forma fisica”.

Un quadro incerto, quindi, in attesa che le istituzioni si pronuncino sul prosieguo del campionato: “Siamo in attesa di capire cosa succederà dopo il 3 aprile, ma l’aria che tira è quella di una sospensione o addirittura dell’annullamento del campionato. Tutte le società di Serie B hanno fatto richiesta che venga annullato il campionato, tra cui l’Olimpo Alba. La richiesta della Lega Nazionale Pallacanestro, arriverà al Coni e alla Fip del presidente Gianni Petrucci la prossima settimana. Gli organi competenti prenderanno la decisione più idonea, in questo momento al primo posto c’è la salute delle persone. Come staff tecnico e come giocatori siamo assolutamente a disposizione, pronti a tornare ad allenarci e continuare il nostro lavoro, la stagione, però non dipende da noi“.