Coronavirus, Bra: il servizio di spesa a domicilio del Gruppo Civico Volontari Protezione Civile

Iniziativa a supporto dei braidesi "over 70", che abitano da soli e che sono impossibilitati ad uscire di casa (non solo per le disposizioni in corso ndr). I volontari fanno la spesa (di alimentari e di farmaci) che viene consegnata, direttamente, nelle abitazioni

0
264
Tonino Traversa, presidente del Gruppo Civico Volontari Protezione Civile Bra

Servizio di spesa a domicilio, sul territorio comunale di Bra, durante l’emergenza sanitaria in corso dovuta al Covid-19.

Tra le tante associazioni che hanno aderito all’iniziativa c’è il Gruppo Civico Volontari Protezione Civile Brapresieduto da Tonino Traversa. Iniziativa a supporto dei braidesi “over 70”, che abitano da soli e che sono impossibilitati ad uscire di casa (non solo per le disposizioni in corso ndr). I volontari fanno la spesa (di alimentari e di farmaci) che viene consegnata, direttamente, nelle abitazioni.

Un servizio che noi come Protezione Civile, insieme ad altre associazioni, facciamo per conto del Comune di Bra. Ci rechiamo in alcuni supermercati e in alcune farmacie della città, in base alle necessità che ci vengono segnalate. Noi siamo in 5-6 volontari operativi e facciamo massimo 4 consegne al giorno, considerando le lunghe code che giustamente dobbiamo fare. Chi è interessato ad usufruire di questo servizio, deve contattare gli uffici comunali. Successivamente, veniamo contattati da loro che ci forniscono l’elenco delle persone e cosa dobbiamo acquistare ed entriamo in azione” ci ha spiegato, telefonicamente, il presidente Traversa.

Intanto “Coraggio-Si cambia”, del capogruppo e consigliere comunale (di Bra) di minoranza Annalisa Genta, ha provveduto ad una raccolta fondi per l’acquisto di 200 mascherine protettive, già consegnate al Gruppo Civico Volontari Protezione Civile braidese.