Promozione: Albese, una vittoria che sa già di titolo! Stop Busca, chi ferma i lupi?

Il Coronavirus ferma invece tre partite nel girone D

0
543
Foto Federico Rava

Nel weekend in cui anche a Cuneo non si parla d’altro che di Coronavirus, passa quasi in secondo piano un passo cruciale nel girone C di Promozione: l’Albese vince, il Busca perde e la ventunesima giornata sembra già aver decretato la padrona del campionato.

I langaroli soffrono per un po’ nel derby in casa del Sommariva Perno, ma poi ne fanno di nuovo quattro e scappano. Segna Riorda, poi Messineo (doppietta), Pia e Novara fanno volare Perlo verso lidi da trionfo.

Ora i punti di vantaggio sul Busca sono sei, complice il ko dei grigi in quel di Carmagnola. Il Csf è tra le squadre più in forma e lo dimostra, reggendo a lungo prima di colpire con Vailatti.

Gli Zabena-boys pagano ancora una volta la difficoltà nel trovare la via del gol e ora devono guardarsi alle spalle. Dietro di loro, infatti, c’è la squadra più in forma del momento. E’ la Cheraschese, che ne fa quattro al Carignano, pur passando in svantaggio (gol di Barbero), trascinata da Colaianni, Rocca, Alberto Fissore e Rinero.

I lupi salgono così a quota 38, sempre a pari punti con il Pedona, che non entusiasma ma vince a Montà. La Montatese chiude avanti il primo tempo con un rigore di Santarossa, ma nella ripresa viene raggiunta e superata dalla doppietta di Dalmasso.

Si ferma invece il Pancalieri Castagnole, che non va oltre l’1-1 a Morozzo contro l’Azzurra, rinfrancata dalla vittoria a tavolino contro il Carignano e trascinata in campo dal gol di Lerda, nel giorno della duecentesima presenza del numero 1 Ferrero. Il pari è di Caricato, ma non basta ai torinesi per evitare il doppio sorpasso in classifica e l’aggancio del Villafranca, che si ritrova a Cavour, vincendo 2-0 lo scontro diretto con un gol per tempo di Duvina e Serra.

Dietro, è spettacolo a Ceretto, con il Valle Varaita che vince una battaglia cruciale contro il Nichelino Hesperia, restando in scia per il sogno playoff ed evitando il rientro di chi insegue. Finisce 3-2, con gli uomini di Giordana che ribaltano l’iniziale 1-2, con le reti di Demaria, Delpiano e Ferrero. Del 2002 Cena e di Zurlo le reti torinesi.

Chiude il pirotecnico 2-2 tra Piscineseriva e Infernotto, con i biancorossi che subiscono il gol di Niardi, la ribaltano con la doppietta di Preci ma vengono raggiunti nel finale dal gol di Pegorin.

Nel girone D, infine, rinviata Mirafiori-Santostefanese, che era tra le tre gare torinesi in programma, insieme a Cit Turin LDE-Trofarello e Lucento-Carrara 90.