Aosta: Atletica Mondovì sugli scudi ai Regionali Indoor, Ragazzi e Ragazze

Elevato il numero di partecipanti soprattutto nelle settore velocità (20 addirittura le batterie dei 60 metri ragazze), ma per ben due volte i portacolori monregalesi sono riusciti a salire sul podio

0
127

Dallo splendido “Palaindoor” di Aosta sono arrivate ottime notizie per i portacolori dell’Atletica Mondovì – Acqua S. Bernardo impegnati, domenica 10 febbraio, nei Campionati Regionali Indoor riservati alle categorie Ragazzi e Ragazze.

Quest’anno, per la prima volta, la manifestazione è stata condensata in una unica giornata di gara con una sessione mattutina e una pomeridiana: elevato il numero di partecipanti soprattutto nelle settore velocità (20 addirittura le batterie dei 60 metri ragazze), ma per ben due volte i portacolori monregalesi sono riusciti a salire sul podio. Il primo è stato Federico Palladino nel salto in lungo dove è atterrato alla a 4,43 metri, misura che gli ha consentito di migliorarsi di oltre 60 centimetri e di mettersi al collo una prestigiosa medaglia d’argento dietro all’imprendibile novarese Mirco Fragola primo con 4,90 mt. Per Federico, doglianese doc, una grande e meritata soddisfazione condivisa con i tecnici del Polo di Carrù, in particolare Marco Chiecchio e Lorenzo Terreno. In gara anche Marco Cardone con 2,98 mt e Pietro Milano con 2,21 mt. Lo stesso Palladino ha poi preso parte alla prova dei 60 metri con ostacoli in cui ha dimostrato di trovarsi a suo agio: buon 10”32 nella qualificazione a cui ha ancora limato un centesimo nella finale conclusa in 10”31 al quarto posto. Sfortunato il compagno di squadra Antonio Boetti, primo escluso dalla finale, che si è dovuto accontentare del 13° posto in 11”17.

La copertina “rosa”, invece, va ad Anna Mamiedi per il grande risultato ottenuto, un po’ a sorpresa, nel salto in alto, specialità che affrontava per la prima volta in gara. Anna, avvicinatasi all’atletica solamente nel mese di novembre, ha messo in pratica quanto appreso in allenamento ed ha passato le asticelle fino all’altezza di 1,31 metri, misura che le ha permesso di scalare la classifica fino a salire sul terzo gradino del podio dietro la vincitrice Sara Rapallo (1,37 mt) e Federica Fornaroli (1,34 mt): davvero un bell’esordio. Successivamente è stata impegnata nei 60 metri ostacoli dove si è ben difesa chiudendo a centro classifica in 11”87.

Sui 60 metri piani ragazze la migliore delle monregalesi è stata Matilda Rovere con 10”13, seguita da Maria Gavoci 10”76 ed Elisa Romana 14”29 (caduta in partenza ma poi rialzatasi, ha regolarmente concluso la prova), così come per l’alto con Matilda fermatasi a 2,80 metri. Nel getto del peso 2 kg invece Elisa e Maria hanno concluso a centro classifica rispettivamente in 6,22 e 5,74 metri. Tra i maschi Antonio Boetti sui 60 piani è giunto 21° con il tempo di 9”87, mentre per i compagni di squadra “Yosua” Solano Mercedes (1,10 mt salto in alto) e Pietro Milano il crono si è fermato a 9”84 e 9”85. Infine buon esordio di Marco Cardone nel getto del peso con la spallata misurata a 8,48 metri.

La manifestazione di Aosta era anche valida come prova unica dei campionati regionali di società: l’ottima prova di squadra ha permesso all’Atletica Mondovì di giungere settima tra i ragazzi (prima cuneese) e tredicesima tra le ragazze.