Niella Tanaro protagonista con il convegno “Dal campo di grano fiorito al pane”

Appuntamento sabato 22 febbraio in Sala Polivalente alle ore 9. A fine evento verranno consegnati i semi di "Nigella"

0
239

L’Associazione Nigella e il Comizio Agrario di Mondovì sabato 22 febbraio organizzeranno a Niella Tanaro (Sala Polivalente, inizio ore 9:00) la conferenza “Dal campo di grano fiorito al pane”. Il focus della mattinata sarà concentrato sul grano e sulle erbe che in passato crescevano nei campi insieme alle messi. La scelta di Niella Tanaro non è casuale: la storia del paese è legata intimamente ai due ambiti e per questo motivo, il piccolo paese monregalese si candida come apripista di studi e approfondimenti.

Il convegno è la diretta conseguenza di quello organizzato dalla Pro Niella Tanaro a settembre 2019 nel quale il filo conduttore fu “dal grano al pane”.  Questa volta l’argomento si sposterà verso le piante che convivevano con il grano e che lo ‘aiutavano’ a tenersi immune da parassiti o funghi.  Dalla fine del 1700 a Niella una piccola e graziosa messicola diventa attrice protagonista nei campi tanto da guadagnarsi un posto nel gonfalone del paese, chiaramente rappresentata assieme alle spighe di grano.  L’Associazione Nigella si è fatta promotrice della salvaguardia del fiore a rischio estinzione a causa dell’utilizzo dei pesticidi che ne hanno ridotto la presenza in paese a pochissimi esemplari.  L’Associazione ha deciso di promuovere l’iniziativa innanzitutto per un dovere morale nei confronti della storia del fiore che ha anche dato al nome al paese. In secondo luogo, viste le innumerevoli proprietà del seme, intende verificarne i vari aspetti per il suo utilizzo.  Vi è poi a sfida da vincere lanciata dalla Pro Loco che sarà quella di poter riproporre la leggendaria ‘mica bela’ dal gusto unico e particolare che solo a Niella si gustava.  Infine, va aperta la porta alla storia e alla tradizione dei panettieri niellesi emigrati ad inizio 1900 che tanto hanno fatto per portare il nome di Niella al di fuori dei confini del paese.

Nota importante: durante il Convegno sarà possibile ricevere i semi di Nigella che potranno essere seminati a piacimento. Questo sarà il primo storico passo per la salvaguardia del fiore e la sua messa in circolazione in forma sistematica.  Sono disponibili ancora alcune buste di semi; ci desiderasse prenotarle e ritirarle sabato 22 può inviare msg al n.: 331 7600805