Promozione: Albese, vittoria con polemiche! Il Pedona torna sotto, i bomber trascinano Battaglino

0
861

Vincono le prime due, ma ad Alba non mancano polemiche, e la classifica si spacca. Il mese di febbraio certifica come il girone C di Promozione sia ormai entrato nel vivo, con un diciottesimo turno carico d’intensità, colpi di scena e situazioni al limite.

Rientra sotto l’ultima voce quanto accaduto ad Alba, con l’Albese che vince contro il Valle Varaita in un match dalle mille polemiche. Primo tempo da botta e risposta con Brino e Di Biase in gol, ma il casus belli si manifesta nella ripresa, quando Di Marco insacca la rete del vantaggio langarolo con il portiere varaitino Reinaudo a terra. Bufera contro il direttore di gara, amplificata dal referto medico per il numero uno di Giordana, che parla di rottura di tibia e perone, e match che scivola via con la vittoria dei Perlo-boys, che trovano il poker con Messineo e Rosso.

Vince nonostante le polemiche l’Albese, vince nonostante una prova opaca il Busca. Anche i grigi soffrono nel derby con l’Azzurra (molto più dello 0-3 dell’andata) ma ringraziano l’ottima vena di Isoardi, autore dell’ennesimo capolavoro di un 2020 fin qui perfetto: girata di destro dal limite e Ferrero battuto, con il portiere morozzese che poi para vanamente un brutto rigore di Pedrini.

Scappa quindi la capolista, prima a scollinare quota 40, ma la banda di Zabena resta in scia, creando il vuoto alle spalle. Già, perchè la prima di due imprese d’alta classifica del giorno è compiuta dalla Cheraschese, che ferma il Villafranca con un sonoro 2-0, griffato Rocca-Gandino. L’altra è invece dell’Infernotto, che sbanca Pancalieri con Sellam e ferma anche il Castagnole, accorciando prepotentemente la classifica: ora dal terzo all’ottavo posto ci sono solo 4 punti.

A sperare nel podio (che sarebbe tutto cuneese) è ora il Pedona, forse la più in forma tra le inseguitrici delle battistrada. I borgarini liquidano anche la pratica Carignano con un’altra goleada: apre Pepino su rigore nel primo tempo, ma i ragazzi di Zappatore si scatenano del tutto nella ripresa, con Massucco, Bruno e Christian Gastaldi che arrotondano il punteggio per lo 0-4 finale.

Pedona che sorride anche perchè il Cavour non va oltre lo 0-0 contro una buona Polisportiva Montatese, brava a capitalizzare trovando un ottimo punto in ottica salvezza. In questa zona di classifica, però, il vero colpaccio è del Sommariva Perno, che non spreca l’occasione casalinga contro il Csf Carmagnola e vince 2-0. In gol War nel primo tempo e Riorda (su rigore) a fine secondo, con i biancoverdi che, trascinati dai loro bomber, agganciano i torinesi e si portano ad un solo punto dall’Azzurra.

Chiude lo 0-0 tra Nichelino Hesperia e Piscineseriva, un pari che serve poco a entrambe. Nel girone D, infine, vittoria di misura della Santostefanese, che ringrazia Onomoni contro la Gaviese e si porta a due punti dall’Acqui, terzo.

CLASSIFICA MARCATORI GIRONE C: Fenoglio (Azzurra) e Messineo (Piscineseriva/Albese) 17, Pepino (Pedona) e Colaianni (Cheraschese) 14