Volley C/M: impresa Mercatò Alba, superato il CUS Torino

0
103

Grande prestazione e reazione morale della Mercatò Alba, che nel momento più duro della stagione riesce ad espugnare il difficile campo del Cus Torino quinto in classifica, vincendo 3-1 e trovando 3 punti che le danno una bella boccata d’ossigeno per la classifica.

Albesi che non vincevano dal 17 novembre, e che si presentavano alla sfida in una situazione morale sicuramente non facile, senza coach Giannitrapani e con la rosa incompleta per assenze, oltre a qualche giocatore che ha giocato acciaccato, insomma, una situazione non semplice, ma che è stata gestita alla perfezione dal gruppo, premiato sul campo.

Un primo set non semplice quello degli albesi, un po’ in difficoltà nel prendere le misure del campo torinese, subiscono un break al servizio che porta avanti il Cus, pian piano risalgono la china, ma come è già capitato nelle ultime uscite perdono il primo parziale col minimo scarto, 25-23.

Era stato così nelle scorse tre uscite, e l’esito è stato poi sempre lo stesso, 0-3 con crollo nei due set successivi, ma questa volta la musica è cambiata: la Mercatò Alba inizia a crescere mentalmente, sbagliando meno e trovando break importanti al servizio, e in un altro finale punto a punto non molla di testa, vincendo questa volta 25-23.

Questa era la scossa che serviva, il passaggio obbligatorio per sbloccarsi, perchè i due set successivi scorrono via lisci, Cus Torino non mette più in difficoltà Alba, che conduce alla grande il terzo set, vincendolo a 17 con soli 5 errori, e anche nel quarto ha sempre la situazione in mano, concedendo solo nel finale un break per un amnesia in ricezione, Cus si riavvicina, ma Alba riesce a restare calma e vincere set e partita 25-21.

“Questo è un piccolo passo, un premio al gruppo per non aver mollato nonostante il periodo negativo – il commento albese a fine gara –  la strada è ancora lunga e difficile, bisogna recuperare l’intera rosa al 100%, trovare continuità in allenamento, e lottare ogni partita su ogni pallone, la classifica è corta e ogni punto conquistato può fare la differenza in ottica salvezza. Sabato chiuderemo il girone d’andata al PalaLanghe contro Acqui, formazione terza in classifica che punta alla promozione. Sarà fondamentale avere un atteggiamento positivo come visto a Torino, per fornire la miglior prestazione possibile”.