L’impresa glocale nel decennio 2020: incontro ad ‘Aspettando Dialoghi Eula’ con Daniele Ferrero e Bartolomeo Salomone

Il vicesindaco di Villanova Mondovì Pianetta: «A Villanova Mondovì esperienze virtuose di ‘Made in Granda’»

0
164

Appena ventiquattr’ore di attesa prima di alzare nuovamente il sipario su ‘Aspettando Dialoghi Eula’, l’anteprima del ‘festival della buona politica’ di Villanova Mondovì, che andrà in scena mercoledì 22 gennaio, alle ore 20.30, presso l’antica chiesa di Santa Caterina in Villavecchia (ingresso libero).

Un’anticipazione di prestigio che aprirà il cammino verso la settima edizione dell’evento ’madre’, i ‘Dialoghi Eula’, in programma, come da tradizione, nella primavera monregalese.

Sarà un parterre d’eccezione ad aprire gli appuntamenti del 2020, pronto ad interagire con la platea dal presbiterio del gioiello trecentesco villanovese, luogo di ormai rinomata evocazione. Moderati da Marco Castelnuovo, direttore dell’edizione torinese del ‘Corriere della Sera’, Daniele Ferrero, presidente Venchi spa, e Bartolomeo Salomone, presidente Ferrero spa, si confronteranno sul tema ‘L’impresa glocale nel decennio 2020’.

Un’importante occasione per tracciare un bilancio del decennio appena concluso ed analizzare le principali sfide che si troveranno ad affrontare le aziende italiane nel prossimo futuro. Tra queste, in particolare, la fusione tra mercato globale e locale giocherà un ruolo cruciale soprattutto nel settore alimentare in cui il ‘Made in Italy’, ben rappresentato dai due noti marchi dolciari, viene riconosciuto come vera e propria eccellenza mondiale.

«La settima stagione del ‘festival della buona politica’ – dichiara Michele Pianetta, vicesindaco di Villanova Mondovì ed ideatore della rassegna, nel 2014, con il direttore scientifico Fulvio Bersanetti – si apre con due imprese simbolo della ‘Granda’. Il crescente interesse del pubblico verso i temi proposti continua ad alimentare il desiderio di offrire momenti di incontro e di dibattito alla cittadinanza, ma anche ad amministratori ed imprese. Dalle virtuose esperienze sui mercati internazionali di Ferrero e Venchi, fiori all’occhiello dell’imprenditoria cuneese, arriveranno importanti spunti di riflessione in vista del nuovo decennio».

c.s.