Interventi della Provincia di Cuneo per verifiche su solai e controsoffitti delle scuole superiori

Dei 18 interventi candidati dalla Provincia al bando nazionale ben 16 (89%) sono state finanziati per un totale di 160.000 euro

0
276

La Provincia ha avviato un processo di indagine e verifica delle condizioni dei solai e dei controsoffitti degli edifici scolastici pubblici di sua competenza. A tale scopo ha partecipato ad un piano d’intervento nazionale finalizzato alla sicurezza degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico finanziato dal Miur (Ministero Istruzione) in tutt’Italia con circa 40 milioni di euro.

Sono state presentate 18 candidature e gli interventi di monitoraggio ammessi sono stati in totale 16 per una percentuale dell’89%, con un finanziamento di 160.000 euro. La media tra le Province e Città metropolitane italiane di soddisfacimento delle richieste (graduatoria approvata l’8 gennaio 2020) è stato del 62%.

Si tratta di un importante risultato che integra il percorso avviato alcuni anni fa e che aveva visto coinvolte una decina di altre scuole superiori della Granda anch’esse finanziate con 70 mila euro, oltre alle verifiche effettuate con risorse provinciali. Ecco l’elenco delle scuole cuneesi interessate dai nuovi interventi.

Alba: Istituto Istruzione Superiore “Govone” per Liceo Classico “Govone”; Istituto Istruzione Superiore “Umberto I” e Ipa “Barbero” di Fossano; Istituto “Leonardo da Vinci” per Liceo Linguistico-Scienze Umane e Liceo Musicale.

Bra: Istituto Istruzione Superiore “Guala”; Liceo Scientifico “Giolitti-Gandino” (sezione Classica annessa); Iis “Giolitti-Gandino” per Liceo Classico (ex-media).

Ceva: Istituto Istruzione Superiore “Baruffi”. Dronero: Ips Alberghiero Ristorazione “Donadio”.

Cuneo: Istituto Istruzione Superiore “Grandis” e Ipsia; Istituto Istruzione Superiore “Bianchi – Virginio” per Liceo Artistico e Musicale “Bianchi”; Istituto Tecnico Geometri.

Fossano: Istituto Tecnico Commerciale “Tesauro”.

Mondovì: Liceo “Vasco-Beccaria-Govone”, sede e succursale.

Saluzzo: Istituto Istruzione Superiore “Denina” e Liceo Classico “Bodoni”.

Savigliano: Istituto Superiore “Cravetta-Marconi” e Ipsia “Marconi”; Iis “Arimondi-Eula”.

Il presidente della Provincia Federico Borgna con il Consiglio provinciale esprime soddisfazione per questo ulteriore finanziamento finalizzato alla messa in sicurezza degli edifici scolastici, che si aggiunge a quelli recentemente ottenuti con la partecipazione a bandi Miur o dal Mit che hanno portato nella Granda risorse per oltre 1 milione di euro per indagini e progettazioni.

c.s.