Razzismo in Busca-Pro Dronero, Beccacini durissimo con i grigi: “Attacco violento nei nostri confronti”

La controrisposta del patron biancorosso dopo la presa di posizione buschese

0
1869
Corrado Beccacini (Foto copyright Ideawebtv.it)

A fronte delle vergognose dichiarazioni del Presidente del Busca, che costituiscono un chiaro attacco nei confronti della nostra Societa’, tanto violento quanto immotivato, questo e’ il commento ufficiale della Pro Dronero:

Non ero presente alla partita,come d’altronde il sig.Pavan, certamente mi sembra strano che certe frasi siano state ascoltate solo da parte di alcuni genitori del Busca, ed invece stranamente da parte di nessuno dei genitori della Pro Dronero presenti all’incontro accanto a loro. Comunque sia, se mai ci fossero stati degli insulti reciproci tra i piccoli calciatori delle due squadre, certamente sono assolutamente condannabili da parte di entrambe le Società coinvolte, anche se, ripeto, non hanno poi trovato riscontro in nessuna delle tante verifiche che ho avuto modo di fare dopo la partita.

In compenso, e’ noto che la Pro Dronero ha più volte denunciato pesanti episodi di razzismo nei confronti dei propri piccoli atleti, con insulti provenienti direttamente non solo da parte degli avversari, ma anche di genitori di altre Squadre che si sono spinti anche a definirci sprezzantemente Pro Dronegro, dato che nel nostro Settore Giovanile sono presenti molti bambini e ragazzi di colore, come d’altronde nelle Scuole della Città che abbiamo l’orgoglio di rappresentare ad un livello calcistico cosi’ importante come l’Eccellenza. Fatti concreti, apprezzati da tante persone, italiane e non, all’interno di una comunità come quella dronerese che ben conosce il ruolo sociale svolto dalla Pro a tutti i livelli, come ricordato più volte dalle Istituzioni locali. 

Corrado Beccacini