Volley A1/F: pazza Cuneo! Ungureanu show, le biancorosse risorgono e battono 3-2 Scandicci

0
479

Pazza pazza Cuneo. Serata di emozioni clamorose al Pala Ubi Banca dove la Bosca Ubi Banca Cuneo piega dopo una gara da film thriller la Savino del Bene Scandicci: le biancorosse ripigliano per i capelli un match che sembrava perso, nonostante un bel primo set, vinto con merito.

Poi l’ormai consueto passaggio a vuoto nel secondo parziale, che condiziona le biancorosse, apparse non in grado di riprendere le redini del gioco e che, sembravano, destinate a lasciare con l’amaro in bocca i propri supporters: poi un incredibile finale di quarto set, con sei match ball consecutivi annullati, ed una Ungureanu da sballo che, quasi da sola, trascina le compagne alla rimonta ed alla vittoria nel tie-break (aggiudicandosi un premio di MVP assolutamente meritato).

Ma non solo la schiacciatrice rumena: decisivi i cambi, che potevano apparire della disperazione, operati da coach Pistola che si è giocato le fasi decisive e tutto il tie-break con tre “seconde linee” in campo, Agrifoglio (che impatto in regia), Frigo e, appunto, Ungureanu.

Arrivano così due punti che, per come si erano messe le cose, sembravano insperati e che, non aiutano la classifica ma anche e soprattutto morale ed autostima del gruppo biancorosso. Che sia il viatico per una seconda parte di stagione in crescita? Staremo a vedere.

SESTETTO CUNEO

Senza capitan Nizetich, Pistola sceglie Cambi al palleggio, opposto Van Hecke; centrali Candi e Zambelli, in banda Rigdon e Markovic, libero Zannoni.

SESTETTO SCANDICCI

Malinov in regia, opposto Sloetjes; in mezzo Lubian e Stevanovic, schiacciatrici Bricio e Pietrini, libero Merlo.

PRIMO SET

Padrone di casa che iniziano bene: Van Hecke attacca. Zambelli mura, è 4-1 per il primo time out speso da Cristofani. L’opposto belga continua a spingere, biancorosse che restano avanti: l’attacco out di Bricio regala l’8-4. Pietrini e Lubian provano a tenere le ospiti in scia, Rigdon e Cambi le ricacciano indietro, è 11-7. Cuneo allunga, sul 16-9 Cristofani cambia la diagonale, inserendo Carraro e Stysiak. Non cambia l’inerzia del match, Cuneo conduce agevolmente: Candi in primo tempo manda le biancorosse sul 22-15. Zambelli consegna 8 set ball alle piemontesi (24-16): Sloetjes annulla il primo ma manda fuori il servizio, 25-17.

SECONDO SET

Scandicci prova a reagire e va subito avanti: ace di Pietrini, 4-8 e time out Pistola. Bricio mura, ospiti che allungano sul 5-10. Cuneo che fatica ad esprimere gioco, Savino Del Bene alza il muro e vola sul 6-12. Fase non entusiasmante della gara, con tanti errori: a beneficiarne è Scandicci che mantengono il divario: mani out di Sloetjes, 8-15 e time out Pistola. Cuneo prova a risalire, mentre Cristofani rinforza la ricezione con Cardullo, è 12-17 dopo un attacco out delle toscane. Il tentativo di rimonta si ferma sul nascere: ace di Stevanovic, 12-19. Sul 14-22 Pistola inserisce Agrifoglio in regia ma Scandicci chiude in scioltezza, 15-25 e 1-1.

TERZO SET

Bosca S.Bernardo costretta ad inseguire sin dall’inizio: Lubian mura, 5-9. Mentre Frigo prende il posto di Candi, Van Hecke suona la carica e prova a scuotere le biancorosse, che si riportano a contatto (9-10). Le biancorosse, sospinta dal proprio opposto, trovano la parità a quota 16. Stysiak, con tutta la sua fisicità, permette a Scandicci di non mollare: ospiti di nuovo avanti 16-18, Pistola chiede time out. Dentro Ungureanu per Ridgon fra le fila di Cuneo, ma l’opposto polacco non si ferma, colpendo da posto 2 per il 17-20. Ace di Lubian, +4 Scandicci (17-21). Cinque set ball per Savino del Bene (19-24): Pietrini manda in rete il primo. Bricio a segno, 20-25 e 1-2.

QUARTO SET

Cuneo che non sembra in grado di risvegliarsi: Sloetjes ace, Van Hecke out, 1-5. Biancorosse che, comunque, si affidano al proprio opposto per sperare ancora: due punti della belga valgono il 4-6. Sul 5-8 torna in campo Frigo per Zambelli. Scandicci sempre avanti e Cuneo ancora sulle spalle di Van Hecke che mette a terra il punto dell’8-11. Sloetjes ancora a segno, 9-14 ed altri stop chiesto da Pistola. Fast di Lubian, Cuneo sprofonda a -6 e Pistola inserisce Agrifoglio per Cambi. Niente da fare: ace mortifero di Malinov, 12-20. Scandicci scappa verso il traguardo, Cuneo prova a ricucire con un buon turno di servizio di Van Hecke ma non basta: il mani out di Pietrini vale sei match point per le toscane (18-24). Poi, all’improvviso, cambia tutto. Ungureanu ne annulla due (20-24), Cristofani ferma il gioco. Frigo mura, poi Scandicci attacca out (24-22 e time out ospite). Cuneo difende al limite per due volte, Ungureanu trova lo spazio in precaria posizione, 24-23. Ace della schiacciatrice rumena, incredibile: si va ai vantaggi. Scandicci passa, altro match ball: 24-25. Van Hecke lo cancella 25-25. Bricio da posto 4, 25-26: Markovic in pallonetto, Cuneo c’è (26-26). Invasione Scandicci, Cuneo ha la chance per andare al tie-break: muro Markovic, 28-26 e boato del palazzetto.

QUINTO SET

Agrifoglio pilota, Candi in primo tempo, poi l’ace di Markovic, 2-0. Scandicci si ridesta ed alza il muro con Stysiak, 2-2. Ungureanu ancora in trance agonistica dopo il clamoroso finale di 4° set: attacco da zona 4, 5-3. Muro di Frigo, è 7-4 per le biancorosse che vanno al cambio di campo con l’ace di una inarrestabile Ungureanu, 8-4. Scandicci ha la forza di riavvicinarsi, Pietrini manda però in rete il servizio sul punteggio di 8-7, Cuneo può allungare di nuovo: Bricio spara fuori l’attacco, 10-7. Markovic fa esplodere il PalaUbiBanca con l’attacco del 12-9. Non è ancora finita: Candi manda fuori un pallone importante, Stysiak mura Van Hecke, 12-12. Scandicci difende fortissimo, ci vuole Van Hecke per mettere giù un pallone pesantissimo. Finale tirato ma Cuneo completa l’opera: ace di Van Hecke, 15-13 e 3-2.

BOSCA UBI BANCA CUNEO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-2 (25-17, 15-25, 20-25, 28-26, 15-13)

CUNEO: Cambi 2, Van Hecke 24, Zambelli 6, Candi 11, Markovic 12, Rigdon 9, Zannoni (L). Agrifoglio 1, Frigo 1, Ungureanu 8. NE: Baldi, Gay. All. Pistola.

SCANDICCI: Malinov 5, Sloetjes 16, Lubian 17, Stevanovic 8, Bricio 13, Pietrini 12, Merlo (L). Carraro, Stysiak 10, Kakolweska, Cardullo. NE: Molinaro, Gray, Bosetti, Milenkovic. All. Cristofani.