Promozione: l’Azzurra regge un tempo, l’Albese l’affonda con Delpiano, Brino e Garrone (VIDEO)

0
445

All’andata l’Azzurra aveva battezzato nel peggiore dei modi l’esordio dell’Albese nel campionato di Promozione, fermando da neopromossa sul pari quella che per molti è la grande favorita alla vittoria del torneo. Oggi l’Azzurra sul terreno di San Cassiano ha sfiorato il colpaccio per quasi un’ora, inchiodando sullo 0 a 0 i ragazzi di Perlo, prima che si scatenassero i solisti langaroli chiamati a firmare un 3-0 che vale un’altra giornata in vetta solitaria.

La prima frazione di gioco vede l’Azzurra difendere con ordine e l’Albese faticare a trovare i giusti spazi in avanti. Dopo 4′ Oggero deve anticipare Garrone prima che batta a rete su invito di Brino, mentre due minuti più tardi il solito Garrone si gira bene in area ma non trova la porta. L’occasione più nitida del primo tempo è di marca ospite e la costruisce Roccia complice un’uscita avventata di Lucignani ma la conclusione del giocatore dell’Azzurra viene salvata sulla linea da Giordanengo.

Al 36′ la difesa ospite perde un pericoloso pallone a metà campo ma Brino non ne approfitta in contropiede, sul proseguo dell’azione Gallesio si porta al tiro dal limite dell’area ma Ferrero è pronto a bloccare centralmente. L’ultimo sussulto della prima frazione di gioco è ancora di marca albese con Giordanengo che in acrobazia spara alto da centro area sopo una punizione battuta da Delpiano.

Nella ripresa la gara si accende decisamente con l’Albese che attacca a testa bassa e l’Azzurra che inevitabilmente arretra il baricentro. Dopo 4′ Delpiano serve in area Messineo che batte a colpo sicuro ma Ferrero d’Istinto compie il miracolo, sul capovolgimento di fronte Fenoglio serve Lerda che dopo aver messo a sedere Lucignani spara incredibilmente alto da ottima posizione. Gol fallito gol subito, la regola è sempre questa, e al 12′ Gallesio viene atterrato in area di rigore con l’arbitro che decreta la massima punizione. Dal dischetto si presenta capitan Delpiano che non sbaglia.

Il gol galvanizza la capolista che continua a premere e al 25′ trova il raddoppio grazie a Garrone che finalizza al meglio una splendida azione corale andando a mandare la palla di prima intenzione nel sette. L’Albese continua a premere, prima Brino quindi Messineo testano i riflessi di Ferrero sempre bravo a farsi trovare pronto ma nulla può al 39′ quando Brino riceve una palla dalle retrovie di Pia, controlla accentrandosi e calando il tris con un tiro nel sette. Al 44′ Roccia potrebbe trovare la rete della bandiera ma il suo tiro a giro da buona posizione non inquadra la porta.

ALBESE: Lucignani, Garis, Pia, Rosso, Giordanengo, Costa (41’st Novara), Gallesio (40’st Di Marco), Garrone, Messineo, Delpiano, Brino (44’st Dieye). A disp. Favaro, Di Marco, Veglio, Blua, Burzio, Costa G,
All. Perlo

AZZURRA: Ferrero, Dalmasso, Magnabosco, Caldano (13’st Ghibaudo), Oggero, Mana Matteo, Roccia, Mana Simone, Fenoglio, Lerda (30’st Verzello), Coates (18’st Vallati). A disp. Rasa, Bonelli Marco,  Rosa, Civalleri, Bonelli Luca,Pelegrino.

All. Burgato
Arbitro: Carano di Asti

RETI: 12′ st Delpiano rig, 25’st Garrone, 39’st Brino