IDEA AWARDS 2019 – VOLLEY: otto candidati per la palma di MIGLIOR ALLENATORE. VOTA SUBITO!

0
4437
Gli otto candidati

La marcia verso gli IDEA AWARDS 2019 continua. Dopo le nomination nelle categorie relative al CALCIO, è ora tempo di aprire la grande e sentita parentesi legata al VOLLEY con le candidature per il MIGLIOR ALLENATORE dell’anno in provincia di Cuneo. La parola e, sopratutto, la scelta, da oggi passano agli utenti di IDEAWEBTV.IT che potranno votare il proprio preferito definendo i cinque finalisti che saranno premiati nell’attesa serata degli IDEA AWARDS 2019 (a proposito, nelle prossime settimane saranno svelati data, location ed ospiti, stiamo lavorando per voi…), attraverso il modulo che troverete a fondo articolo, replicando un meccanismo di votazione che, nell’edizione 2018, ha avuto grande successo, portando alla vittoria di coach Davide Delmati.

Partiamo dal Volley Femminile. Vero condottiero e punto di riferimento della Bosca S.Bernardo Cuneo nella sua prima storica stagione nella Serie A1, Andrea Pistola ha saputo guadagnarsi l’affetto e la stima dei supporters biancorossi, guidando la squadra ad un ottimo, ed a tratti inaspettato, ottavo posto, con la soddisfazione dei playoff al primo colpo, con risultati prestigiosi e prestazioni da incorniciare. Inevitabile l’immediata conferma sulla panchina cuneese, per una seconda stagione in categoria che, come spesso accade in questi casi, può nascondere insidie dopo la “sbornia” da neopromossa: nonostante le tante difficoltà per mettere in moto un gruppo ancora una volta trasformato in larga parte (con giocatrici che sulla carta avrebbero dovuto portare ad un salto ulteriori di qualità, come Cambi e Nizetich), il finale di anno sembra aver portato nuovo ossigeno e qualche speranza in puù per un girone di ritorno nuovamente fra le prime otto. La nomination, comunque, è più che meritata.

Trionfatore nella scorsa edizione è Davide Delmati, per il terzo anno alla guida della LPM Bam Mondovì: un 2019 in chiaro scuro per le monregalesi, che hanno sfiorato, di nuovo, la Coppa Italia, perdendo una finale che brucia ancora contro Sassuolo, e mancando i playoff; nella stagione in corso, il Puma, anche grazie a nuovi arrivi azzeccati, si è comunque confermato fra le maggiori realtà del campionato, consolidando il proprio status in Serie A2: secondo posto e qualificazione alla Coppa Italia, la formazione monregalese è quindi in corsa per gli obiettivi stagionali.

2019 invece da sogno per la Libellula Volley Bra, condotta da Oriana Arduino, sul podio dell’edizione 2018: il double campionato+Coppa Piemonte in Serie C resterà negli annali della società di patron Cammardella, così come la nuova avventura in Serie B2, dove le rossonere stanno lottando per centrare una salvezza che varrebbe come una promozione. Dodici mesi di emozioni in cui la mano dell’allenatrice astigiana è stata sempre presente e decisiva.

Chiudiamo il capitolo “in rosa” con la Serie C: si conferma fra i candidati, con merito, Marco Porello, fra gli artefici della crescita costante del VBC Savigliano: le “Delfine”, dopo aver vinto la D, sono reduci da un torneo da matricola in Serie C di altissimo profilo, chiuso con un terzo posto che, paradossalmente, ha lasciato un piccolo amaro in bocca per il premio rappresentato dai playoff sfumato solo all’ultima giornata, ma che non ha cancellato quanto di buono fatto. Le biancoblu, finora, non hanno deluso neanche in questa seconda stagione consecutiva nella categoria: 5° posto quasi al giro di boa, a ridosso delle prime.

Infine, la PGS El Gall, trionfatrice in Serie D: ricevuto il testimone da Silvia Asola, è toccato all’ex centrale del VBC Mondovì e Savigliano Michele Parusso prendere in mano le redini della formazione albese. Già nello staff dell’U16 Campione Regionale e 5° a livello nazionale, Parusso sta conducendo Sole di San Martino ad un campionato sorprendente e, nel suo piccolo, da sogno: terzo posto, 22 punti, con la missione salvezza sempre più vicina alla sua realizzazione. Se porterà a qualcosa di più, lo scopriremo solo nel 2020: intanto una candidatura per questi mesi da pollice in su, Parusso e la società se la meritano.

Passiamo, quindi, ai maschietti. La BAM Acqua S.Bernardo Cuneo ha deciso, dopo un campionato di Serie A2 complicatissimo, causa regolamento in primis, di affidarsi nelle esperte mani di Roberto Serniotti: tutta l’esperienza del tecnico cuneese non è bastata la risalita fino al nono posto per mantenere la categoria (anche se, bisogna ammetterlo, lo spazio per farcela era oltremodo ridotto), con i biancoblu che sono ripartiti con pazienza dalla Serie A3 dove si stanno ritagliando uno spazio da protagonisti. Il 6° posto di fine 2019 è incoraggiante e mantiene vive le speranze dei playoff, ampiamente alla portata.

Si è passati invece da una stagione travagliata, per i tantissimi infortuni, ad una da sogno a Savigliano: nonostante i citati problemi fisici, le assenze ed i lunghi stop di tanti membri della rosa, coach Roberto Bonifetto ha comunque portato Savigliano ad una salvezza senza troppi pensieri nel 2018-19, mantenendo la società di patron Rosso fra le più affermate della Serie B. Gli arrivi in estate e, finalmente, una situazione più accettabile in infermeria hanno lanciato la Gerbaudo al top del Girone A: primo posto in classifica, con nove vittorie su dieci, e tanto entusiasmo per una squadra che, sotto la direzione del suo storico allenatore, sogna un clamoroso salto in A3.

Infine, una nomination arriva dalla Serie C. Ed è una “vecchia conoscenza” degli Idea Awards: si tratta di Claudio Piovano, tecnico dei fu Go Old Marene, oggi Go Old Racconigi, già in passato nella rosa dei candidati per i risultati raggiunti. E anche il 2019 non ha fatto eccezione: terzo posto nello scorso campionato, sesto in quello attuale.

Ora la scelta sta a voi, gentili e affezionati lettori di IDEAWEBTV.IT! VOTATE NEL MODULO di seguito, scegliendo il vostro preferito, per definire i cinque finalisti che saliranno sul palco degli IDEA AWARDS 2019, condividendo l’articolo per permettere a tutti di votare e… passate parola!