“Jewel. Una luna rosso sangue”: ecco il secondo libro della cuneese Enrica Berto

L'autrice è di nuovo nelle librerie con il secondo capitolo della trilogia: "Una storia di avventura e coraggio, amicizia e amore, con un pizzico di magia"

0
318

Enrica Berto ci ha preso gusto. Dopo l’esordio con “Jewel. Il risveglio delle Ombre”, l’autrice cuneese è nuovamente nelle librerie con “Jewel. Una luna rosso sangue” (Edizioni “Il Ciliegio”), il secondo capitolo della trilogia, che Enrica, per tutti “Kicca”, definisce “un’avventura fantasy pensata per ragazzi, ma adatta in realtà a tutti quelli che non si sentono troppo grandi per le fiabe”.

L’avventura incomincia esattamente dove finisce la prima: i Regni sono in pericolo per il ritorno del Signore del male che affligge tutte le terre con la sua oscura minaccia: “Rapirà un suo diretto discendente per ritornare nel mondo e sottomettere così l’intera umanità – spiega l’autrice -. Il secondo libro ha forse sfumature più tetre rispetto al primo, ma i personaggi sono quelli a cui ci eravamo affezionati. In più ci saranno nuovi affascinanti e buffi amici che ci accompagneranno in un viaggio indimenticabile”.

Tra luoghi da scoprire, momenti di tensione ma anche di allegria, combattimenti contro creature evocate dall’odio e dall’invidia, streghe malvagie e colpi di scena inattesi, il libro tiene con il fiato sospeso fino alla fine. “Il secondo episodio è anche una storia di amicizia, soprattutto al femminile, di gelosie nascoste, di amori persi e amori ritrovati, di tradimenti e perdono. Le emozioni che volevo regalare scrivendo questo libro sono le stesse che provo io quando mi immergo in una storia di avventura e coraggio, dove non deve mai mancare un pizzico di magia, un oscuro nemico da affrontare e, ovviamente, una bella storia d’amore!”.

Cuneese, 34 anni, “Kicca” è laureata in Scienze Motorie e lavora a scuola e nell’ambito sportivo. Ma da sempre coltiva la passione per la scrittura: “Scrivo storie da quando ho imparato a scrivere. Quando ho visto pubblicare il mio primo libro ho provato un’emozione unica, per me era un sogno che si realizzava. La soddisfazione più grande? Quando incontro gente che dopo aver letto ‘Jewel’ mi confessa che non prendeva un libro in mano da tempo, ma che è rimasta incollata alle pagine di questa avventura perché non riusciva a staccarsene”.

Ora ce n’è un’altra di avventura da cui farsi travolgere, “Jewel. Una luna rosso sangue”. In attesa del terzo episodio, che uscirà nel 2021 e che “promette fuochi d’artificio”.