Campionato Italiano Open Nuoto: la braidese Anita Gastaldi sul podio dei 200 misti!

0
238
Anita Gastaldi sul podio (Foto FIN Piemonte)

Ancora due medaglie per i nuotatori di Piemonte e Valle d’Aosta, che chiudono nel migliore dei modi il Campionato Italiano Open in vasca lunga tornando a casa con un oro, un argento e cinque bronzi complessivamente.

Sono i 200 misti a parlare piemontese nell’ultima giornata di gare a Riccione, grazie al secondo posto di Luisa Trombetti (Fiamme Oro/Rari Nantes Torino) e al terzo di Anita Gastaldi (CSR Granda). L’azzurra di Rio 2016 ha chiuso la prova in 2’15”58 alle spalle di Sara Franceschi (Fiamme Gialle, 2’13”39) e ha raccolto la seconda medaglia personale della manifestazione, dopo il bronzo di ieri nei 400 misti.

Sul terzo gradino del podio è salita Anita Gastaldi, che con il tempo di 2’16″90 ha sfiorato il record personale e soprattutto messo al collo la prima medaglia tricolore assoluta della carriera. Una grande soddisfazione per la 16enne atleta cuneese allenata da Fabrizio Clary, già protagonista nelle ultime gare nazionali giovanili e già in finale A nelle prime due giornate di questi Campionati Italiani, quinta classificata sia nei 400 misti sia nei 50 dorso.

Nella finale A dei 200 misti ha nuotato anche Giulia Carofalo (RN Torino), settima con il tempo di 2’20’’18. Settima anche Aurora Petronio (Fiamme Gialle/RN Torino), nei 200 farfalla in 2’15’’11. E dopo le due medaglie di bronzo conquistate nei giorni scorsi nei 50 e 100 dorso, Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani) è entrata oggi nella finale B dei 200 dorso, aggiudicandosela con il tempo di 2’13’’30, tempo che se nuotato in finale A le avrebbe consegnato nuovamente la terza posizione.

Nella finale B dei 200 farfalla ha invece gareggiato Cristina Caruso (CSR Granda), sesta in 2’18’’57. Due atleti piemontesi nella finalina dei 200 rana: Gabriele Mancini (Centro Nuoto Torino) e Emiliano Tomasi (RN Torino), secondo e quarto rispettivamente in 2’18’’34 e 2’18’’94. Prima nella finale B dei 200 misti, infine, Francesca Fresia (Aquatica Torino), in 2’20’’37.

Per quanto riguarda invece i nuotatori piemontesi tesserati fuori regione, da segnalare l’approdo nella finale A dei 200 rana di Stefano Saladini (Imolanuoto) e Alessandro Fusco (Fiamme Gialle /CC Aniene), rispettivamente quinto e sesto in 2’14’’32 e 2’15’’89. Quinta anche Erica Musso (Fiamme Oro, di casa all’Aquatica Torino) nei 200 stile libero in 2’01’’57.

Al termine del Campionato Italiano Open è stata ufficializzata anche la classifica per società. In campo femminile il CSR Granda è 18esimo (12esima nella graduatoria per società civili), seguito al 22esimo posto dai Nuotatori Canavesani (16esimo società civili) e al 28esima dalla Rari Nantes Torino (22). Tra gli uomini la società piemontese con il miglior piazzamento è l Centro Nuoto Torino, 15esimo assoluto e decimo tra le società civili.

c.s.