Rocca de’ Baldi in festa con i mercatini di Natale e la sedia gigante di Beppe Leardi (FOTO E VIDEO)

Oggi pomeriggio appuntamento con la premiazione dei presepi e con Babbo Natale

0
361

Un Sole timido, ma caldo finalmente fa da cornice ai mercatini di Natale di Rocca de’ Baldi, che da questa mattina alle 10 hanno colorato la pizza e le vie attorno al castello.

Da mezzogiorno in avanti distribuzione di panini caldi e a seguire cioccolata calda, dolci natalizi, mundaj e vin brulè, Babbo Natale nel pomeriggio, a partire dalle 14 accoglierà i bambini nella sua casetta per raccogliere le loro letterine.  Dalle ore 15 in programma la premiazione dei presepi realizzati dalle scuole e da alcuni privati, esposti nella ex Confraternita di San Marco Evangelista. Insieme a quelli in gara anche una piccolissima e graziosa Sacra Famiglia proveniente da La Spezia. Ce ne sono davvero per tutti i gusti: i presepe in barca, quello tradizionale con i pastorelli e anche quelli ecologici, realizzati con materiali di recupero, in particolare tappi e bottiglie di plastica. In vista del prossimo week end è possibile ammirare uno stand dedicato alla Fiera Cappone di Morozzo, che si svolgerà dal 15  dicembre con collegamenti alla Fiera del Bue Grasso di Carrù.

A Rocca de’ Baldi però, oltre a bancarelle a tema, scene della natività e personaggi in costume d’epoca, oggi, è anche possibile incontrare Beppe Leardi, diventato famoso in provincia per le sue panchine di legno, chiamate “panchine degli ex innamorati”, che lo hanno reso famoso anche fuori dai confini regionali, grazie alla sua spontaneità e a una vita misurata attraverso la sua arte: quella del legno.

«Realizzare queste opere mi aiuta a sfogarmi, a non pensare, a superare le dure prove della vita» – racconta (appoggiato al tavolo che ha realizzato per sua figlia, strappata alla vita da un grave male, ndr) – «E’ una cura per me, realizzo qualcosa che mi fa stare bene, ma che allo stesso tempo rende felici anche le altre persone, questo è straordinario». La sua passione per il legno è iniziata grazie a suo papà quando aveva circa 14 anni e non è mai svanita, oggi, le sue opere si possono ammirare in vari giardini privati, ma anche in diversi comuni delle Langhe, anche sul belvedere di Diano d’Alba. Oggi a Rocca de’ Baldi Beppe è accompagnato da due delle sue panchine per “gli ex innamorasti” e dalla sua splendida “sedia gigante”, pensata per tornare bambini.

Nel video e nelle foto che seguono alcuni scorci della manifestazione in corso: