Domenica 8 dicembre: il Coro degli afasici in concerto a Fossano

0
103

Domenica 8 dicembre alle 17 nel teatro dei Battuti Bianchi (largo Camilla Bonardi) di Fossano si esibirà il Coro degli afasici di ALICe Cuneo Odv. Un concerto per Natale e per ‘rinascere’, nel quale una trentina di coristi si esibiranno accompagnati dai musicisti della Fondazione Fossano musica. Coristi, sui generis, si potrebbe dire, ambasciatori di speranza di cura e di gioia.

La gioia del canto che fa riscoprire e ritrovare le parole, anzi la parola spesso perduta, interrotta, minata dalla malattia. L’ictus cerebrale che rappresenta la prima causa di invalidità nel mondo, la seconda di demenza e la terza di mortalità nei paesi occidentali, genera in un soggetto su tre anche una condizione chiamata “afasia” che è l’incapacità totale o parziale di comunicare.

Una condizione a volte reversibile, nella quale la musicoterapia svolge un ruolo fondamentale. Attraverso il canto si ritrova la parola perduta a causa della malattia, perché come diceva Oliver Sacks “la musica è il potente farmaco non chimico”.

Chi fosse interessato a far parte del progetto, o desideroso di ricevere ulteriori informazioni può contattare ALICe:telefono 380 302 2385 ma anche email: [email protected]

Alice Cuneo Odv è un’organizzazione di volontariato federata ad ALICe Italia. ALICe, ovvero Associazione per la lotta all’ictus cerebrale, nasce nel 1997 in Valle d’Aosta e si diffonde in tutta Italia per supportare con azioni ponte fra pubblico e privato, i soggetti colpiti da ictus ma anche per fare prevenzione, informazione e supporto dei familiari. Il progetto “Musica: terapia ed empatia per l’ictus” si svolge a Fossano, perché territorio centrale e strategico nella provincia, e richiama soggetti afasici da tutte le Sette sorelle della Granda e dai loro territori limitrofi.

c.s.