Frane a Saliceto: il punto dopo il sopralluogo dell’On. Fabiana Dadone

Lo scorso venerdì il Ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, l’Assessore Regionale delle Infrastrutture e dei Trasporti Marco Gabusi, il consigliere regionale Ivano Martinetti e i consiglieri Provinciali Massimo Antoniotti e Annamaria Molinari hanno fatto visita alle zone più colpite dell’Alta Langa e della Val Bormida.

0
546

Dopo il maltempo della scorsa settimana, ora è il momento di fare la conta dei danni e cercare il modo ripartire: per questo motivo, lo scorso Venerdì, 29 novembre, il Ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone, l’Assessore Regionale delle Infrastrutture e dei Trasporti Marco Gabusi, il consigliere regionale Ivano Martinetti e i consiglieri Provinciali Massimo Antoniotti e Annamaria Molinari hanno fatto visita alle zone più colpite dell’Alta Langa e della Val Bormida.

Al tavolo di discussione, tenutosi presso il comune di Saliceto, il Sindaco Luciano Grignolo, insieme alla SIMIC spa (ndr l’azienda a causa della frana sulla provinciale 439 si trova in difficoltà con la consegna delle proprie commesse, tra le quali una milionaria diretta a Singapore) e il primo cittadino di Camerana Massimiliano Romano hanno chiesto di fare il punto sulle aree del territorio e definire lo stato di emergenza.

Ricordiamo che è stato danneggiato in particolare il collegamento stradale tra Saliceto e Cengio.

Il ministro Fabiana Dadone ha assicurato che nei prossimi giorni verrà esteso lo stato di emergenza alla Provincia di Cuneo con il conseguente trasferimento dei fondi necessari per far fronte ai danni causati dal maltempo. La Provincia si è impegnata ad iniziare fin dal giorno successivo all’emergenza la progettazione dell’intervento di sistemazione definitivo della frana con massima priorità, per garantire il ripristino repentino della viabilità.

L’amministrazione di Saliceto ringrazia le istituzioni che hanno risposto da subito all’appello.