Negozio 2.0: a Bra un convegno per introdurre la propria impresa al mondo di internet (VIDEO)

0
713

Ormai da diversi anni l’eCommerce in Italia ha registrato numeri davanti ai quali è difficile rimanere indifferenti. Il giro di affari generato dalle vendite online è stato attestato oltre i 40 miliardi di euro, e non accenna a diminuire. Almeno un italiano su due acquista regolarmente online. Eppure non bastano questi dati a indurre le piccole e medie realtà commerciali a intraprendere la strada di un’evoluzione digitale. Da un lato temono la concorrenza dei giganti del settore, dall’altro non riescono a scacciare un’eccessivo scetticismo sui possibili vantaggi.

Oggi però la strada è tracciata. L’eCommerce, i social media e le nuove tecnologie hanno causato un profondo cambiamento che ha interessato sia gli stili di vita che i modelli di consumo. L’indifferenza di fronte a questo nuovo stato di cose non è più una prospettiva ragionevole per un commerciante, soprattutto se intende mantenere ancora una buona competitività. Questo non comporta, almeno da subito, la necessità di attestare la propria presenza sul mercato online ma significa piuttosto avviare un processo di interazione tra la propria attività e i principali strumenti digitali che internet offre.

Ascom Bra ha organizzato oggi, lunedì 26 novembre, nella propria sede il convegno “Il negozio nell’era di internet” per permettere ai commercianti interessati di conoscere le possibilità e i mezzi che sono disponibili oggi per affrontare la sfida del retail nell’era digitale. I relatori dell’evento Fabio Fulvio, responsabile Marketing Confcommercio Imprese e autore del volume “Il negozio nell’era di internet” della Collana Le Bussole, e Mario Antonaci, docente ITS, hanno illustrato le migliori strategie online e offline per ottenere un vantaggio reale a livello di competitività della propria impresa, così da arricchire il proprio negozio fisico e rafforzarne gli elementi chiave, da una maggiore visibilità a un rapporto con il cliente mirato e strutturato su più livelli.

La chiave del futuro risiede nella mutuale interazione tra l’online e l’offline. I commercianti devono raccogliere e gestire i dati relativi alla propria impresa per gestire al meglio le proprie risorse, espandere le proprie possibilità e poter così competere al meglio con i grandi player online. Inoltre devono poter offrire ai clienti non solo un determinato prodotto ma una esperienza totale che possa coinvolgerli al meglio, sfruttando gli strumenti che le piattaforme web offrono. Per riuscirvi al meglio, Nicola Clauser, Direttore Commerciale e Marketing Seac SpA, ha presentato e inaugurato BOT, il virtual store che permette di conoscere e sperimentare tutte le soluzioni che il mercato offre. Attraverso BOT è possibile toccare con mano e avere concretezza di tutto quello che accade nel mercato, grazie al supporto diretto offerto e ai software gestionali e gli strumenti fisici messi a disposizione delle aziende.

Il negozio fisico non sembra destinato a essere sopraffatto dall’era digitale; attraverso una corretta presenza nel mondo di internet potrà invece costruire una seconda vetrina tale da permettergli di intercettare nuovi clienti e di farsi conoscere e grazie alle nuove tecnologie potrà sfruttare nuovi mezzi per fidelizzare i clienti e influenzare i processi di vendita.