“IL RITRATTO RITROVATO”, il Grande Leonardo Da Vinci approda ad Alba (VIDEO)

Il quadro sarà esposto presso la Chiesa San Domenico di Alba dal 18 Novembre al 5 Dicembre

0
1202

Inaugurata ieri, presso la Chiesa San Domenico, l’esposizione “Il Ritratto Ritrovato. Leonardo Da Vinci the Genius“. Un evento realizzato da CRC insieme al contributo della Fondazione CRC.

Ritrovato in una collezione privata a Salerno nel Dicembre 2008, il quadro è stato posto alle attenzioni dello storico Nicola Barbatelli. Le impressioni iniziali, dato il buono stato di conservazione, lasciavano ipotetizzare la sua collocazione nel XIX secolo. A seguito della pulitura della superficie e dalla pulizia del retro della tavola, si potuto sviluppare un protocollo d’indagine più approfondito collocando così l’opera tra il XV e il XVI secolo. Nell’aprile 2009, un’indagine condotta dall’Arma dei Carabinieri insieme all’Università di Chieti ha potuto portare alla luce tre impronte digitali. Una di queste ha trovato un riscontro positivo con l’unica che si ha dispozione dell’artista, presente sulla sua opera “La Dama Con l’Ermellino”.

Il riconoscimento della persona del Da Vinci è consentito dall’autoritratto del maestro presente all’interno della Galleria degli Uffizi. Nel 1938, in occasione della Grande Mostra di Leonardo a Milano, si scoprì che quel quadro era un falso. Una radiografia dell’epoca mostrò che sotto la pittura una Maddalena Penitente del 600. Da qui si è portati a pensare che l’ignoto falsario, ovvero l’autore del quadro presente a Firenze abbia sfruttato proprio quest’ultimo ritrovato per la realizzazione del falso.

Un quadro di grande qualità, al momento è ancora in discussione la sua identificazione come “ritratto” o “autoritratto”.

Inoltre, da far cornice all’opera, è possibile ammirare l’installazione “La Foresta di Neuroni” a cura dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Nel video, l’intervista a Giandomenico Genta