Villanova Mondovì: tutto pronto per la ‘due giorni’ di ‘BEE’

Domani Sabato 16 novembre, alle ore 15,30 l'inaugurazione della settima edizione

0
529

Il Comune di Villanova Mondovì (CN) si prepara ad accogliere la settima edizione di ‘BEE – formaggi di montagna’, in programma sabato 16 e domenica 17 novembre 2019. A poche ore dall’inaugurazione ufficiale, gli organizzatori possono anticipare i numeri di un evento che si preannuncia speciale: il primo con il raddoppio, non sono delle giornate, ma anche delle aree espositive fieristiche. Un fitto percorso gastronomico che avrà due punti cardine: da un lato piazza della Rimembranza, con la ventesima rassegna ovicaprina e la struttura coperta in cui andranno in scena incontri, laboratori e show culinari, dall’altro piazza Filippi, con il ricco street food di ‘Mangiare in Piazza’ corredato da una seconda area riscaldata in cui avranno luogo anche gli intrattenimenti musicali.

Saranno oltre settanta gli espositori di prodotti alimentari, cui si aggiungono le bancarelle della storica fiera mercatale di Santa Caterina, presenti nelle vie del centro storico villanovese (corso Marconi, via Roma, via Eula e via XX Settembre), servite dalla comoda zona parcheggio adiacente all’istituto comprensivo ‘Delfino Orsi’ (corso Marconi). Confermati i circa trecento animali che parteciperanno alla rassegna della pecora frabosana-roaschina e delle razze ovicaprine, vero e proprio cuore pulsante di ‘BEE’, oggi nota al grande pubblico anche per il titolo di fiera nazionale. Un cammino che l’Amministrazione comunale ha portato a pieno compimento grazie alla sinergia con la Condotta Slow Food Monregalese, Cebano, Alta Val Tanaro e Pesio e alla collaborazione con la Confraternita della Trippa e della Rustìa di Villanova Mondovì.

«La risonanza di ‘BEE’ – dichiara Rino Penazzo, Gran Maestro Superiore della Confraternita della Trippa e della Rustìa – ha superato i confini regionali, portando profumi e sapori del Monregalese sulle tavole di tutta Italia. Siamo orgogliosi di aver contribuito alla crescita della storica fiera villanovese, in particolare con riferimento alle eccellenze locali. Dopo le serate de ‘Il Monregalese a tavola’ e ‘Storie e cibi della tradizione’, invitiamo i gourmet in piazza Filippi per continuare il viaggio nel gusto, in compagnia dei rinomati chef del territorio monregalese, a tutti gli effetti i migliori testimonial delle nostre De.Co.».

Il ricco panel della manifestazione, con oltre trenta appuntamenti in appena due giorni, vedrà tra i protagonisti più attesi l’alpinista Matteo Della Bordella e lo chef stellato Marco Miglioli. Non mancheranno, poi, vari dibattiti che coinvolgeranno in primis i produttori: dal Meeting BEE Lab, in collaborazione con Agenform, all’incontro ‘Alpeggi a fil di cielo tra Piemonte e Val d’Aosta’ con ospiti illustri, guidati dal giornalista ‘La Stampa’, Enrico Martinet, che si confronteranno sul tema dell’allevamento in alta quota, a cavallo tra due Regioni. Saranno, invece, ben sette i laboratori su misura per i più piccoli, denominati ‘BimbiBEE’.

Grande spazio anche per la musica e l’intrattenimento sin da sabato, quando la struttura coperta di piazza Filippi, dove si potranno degustare le tante delizie di ‘Mangiare in Piazza’, si animerà per la serata deejay in compagnia di The House of Sound con Andrea e DJ Costa, novità del 2019. Canzoni e balli con ritmo incalzante anche nel pomeriggio di domenica, a partire dalle ore 14,30, con il folklore degli Artusïn, in piazza della Rimembranza. Alle ore 17, all’interno della struttura coperta di piazza Filippi, l’atteso concerto della Filarmonica Villanovese e, alle ore 20, gran finale di ‘BEE’ con il palcoscenico a disposizione di ‘Lilusione’, lo spettacolo dei Trelilu accompagnati dal Mago Alexander.

Indiscussi mattatori della festa, i Trelilu ritorneranno a Villanova Mondovì per una prova straordinaria. Il gruppo, fondato nel 1992, ha all’attivo oltre mille concerti, 16 cd e 2 dvd e collaborazioni eccellenti, sconfinando addirittura nel mondo dell’illusionismo. Maestro Spiegazza (Roberto Beccaria), Roberto ’Bertu’ BellaPiero ’Peru’ Ponzo e Francesco ’Franco’ Bertone continuano la tradizione dei cantastorie: melodie originali, di vario genere ‘popolare’, testi che miscelano comicità e riflessione, uso della lingua piemontese e di un italiano maccheronico. Al loro fianco, a Villanova Mondovì, eccezionalmente il torinese Elio Degrandi, in arte Mago Alexander. L’incontro con la magia all’età di dieci anni, con l’assoluta predilezione per le monete; nella primavera del 1973, partecipa al ‘Festival Internazionale della Magia di Saint-Vincent’, aggiudicandosi il Gran Premio ‘Bustelli’, seguito, qualche mese dopo a Parigi, dal primo premio nella categoria della manipolazione al Congresso mondiale della FISM (campionato mondiale dei prestigiatori). Il 3 ottobre 1976, il debutto su Raiuno, nella prima serie di ‘Domenica in’, ospite fisso di tutte le puntate: il suo successo è sbalorditivo. In quell’anno ottiene le copertine dei maggiori settimanali. L’inizio di una lunga carriera che lo porta ininterrottamente nelle case degli italiani tra gli anni Settanta e Novanta. Dal 2000, riduce gli impegni televisivi: «Dopo aver passato gran parte della mia vita a intrattenere il pubblico davanti a milioni di persone – le parole del Mago Alexander – è giunto il momento di insegnare alcune delle mie tecniche. Ho sempre unito abili trucchi di illusionismo con tecniche basate su studi e ricerche scientifiche, in primis l’ipnosi: non ci sono trucchi quando mando in trance i miei soggetti. L’ipnosi, nel mio caso, non è a scopo terapeutico: può, però, indurre uno stato di benessere, proprio come quello dichiarato da tutti i volontari protagonisti negli spettacoli televisivi». Dall’incontro tra la sua magia e la simpatia dei Trelilu nasce ‘Lilusione’, uno spettacolo in grado di colpire adulti e bambini.

«Insieme ai ‘Dialoghi Eula’ – sottolinea Michelangelo Turco, sindaco di Villanova Mondovì – ’BEE’ rappresenta per la nostra realtà il punto più alto di visibilità a livello nazionale. Abbiamo superato, a piccoli passi, il difficile percorso di valorizzazione delle nostre produzioni, con particolare riferimento al tema della montagna. Un mercato che oggi rappresentiamo a pieno titolo, offrendo varietà, quantità e qualità, grazie ad espositori selezionati e certificati. Gli appuntamenti collaterali rendono, da sempre, completo l’intrattenimento della nostra manifestazione: un vero evento ‘formato famiglia’, adatto a tutti i palati».
La crescita di ‘BEE – formaggi di montagna’ continua, grazie al fondamentale sostegno di diverse istituzioni che credono fortemente nel progetto, a partire dalla Fondazione CRC e dalla Fondazione CRT.

«’BEE’ non è solamente una vetrina per far conoscere e valorizzare le produzioni lattiero-casearie più importanti della nostra provincia – dichiara Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC –, ma un’occasione significativa di sviluppo e promozione turistica, che guarda con particolare attenzione alla nostra montagna Un invito a scoprire e gustare i prodotti delle vallate, che diviene anche occasione di incontro, intrattenimento e scoperta dell’offerta culturale locale».

«La forza di un territorio – afferma il presidente della Fondazione CRT, Giovanni Quaglia – emerge dalla capacità di trasmettere la propria identità attraverso le eccellenze locali in molteplici ambiti, a partire da quello agroalimentarePer questo la Fondazione CRT, impegnata capillarmente per la crescita del Piemonte, riconosce un valore strategico ad eventi come ‘BEE’ che fanno da cassa di risonanza per le piccole produzioni casearie attente al valore della sostenibilità, rappresentando quindi un volano economico e turistico per il territorio anche a livello nazionale».

Assai rilevante anche la collaborazione, ormai consolidata, con la Confcommercio Ascom Monregalese che, quest’anno, si rende artefice di una piacevole new-entry, ossia di uno spazio dedicato alla mobilità sostenibile, di scena in via Eula durante l’intero fine settimana. Non poteva mancare, inoltre, l’area giochi per bambini, ospitata, come di consueto, in via Eula nella giornata di domenica, grazie alla preziosa sinergia con i commercianti del centro storico.

«É senza dubbio un piacere collaborare con Amministrazioni comunali virtuose – dichiara Carlo Comino, presidente della Confcommercio Ascom Monregalese – e, in particolare, Villanova Mondovì rappresenta oggi un centro nevralgico, in crescita importante nel contesto del Monregalese. Nello specifico, poi, ‘BEE’, più di altre manifestazioni, riesce a mettere sul piedistallo le eccellenze del territorio, con grandi capacità comunicative ed eventi coinvolgenti».

Per ulteriori aggiornamenti: www.fierabee.it.

cs