Il grande violinista Uto Ughi protagonista a Cherasco: “Ogni concerto è come un debutto” (VIDEO)

"Cherasco, una cittadina molto importante per il famoso trattato di Napoleone. Ha una tradizione ed una storia. In ogni concerto ci va lo stesso impegno e la stessa apprensione della prima volta. La cantabilità del violino è affascinante, è lo strumento a corda che ha più varietà e modalità di timbri"

0
916

Tra i protagonisti della quattordicesima edizione de “La Santità Sconosciuta” (Piemonte terra di Santi), nella splendida cornice del Santuario di Nostra Signora del Popolo a Cherasco, domenica 10 e lunedì 11 novembre si è esibito Uto Ughi. Tra i massimi esponenti della scuola violinistica italiana, insieme all’Orchestra “I Filarmonici di Roma” ha eseguito “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi. Dinnanzi a due “sold-out”, il M° Ughi ha anche letto e commentato i sonetti vivaldiani prima di ogni stagione, per sottolineare la poeticità, la musicalità dei versi e le note del violino. Rassegna curata da Ivan e Natascia Chiarlo con l’associazione Arturo Toscanini di Savigliano, con il supporto del Comune cheraschese, della Regione Piemonte, della Parrocchia San Pietro e di numerosi partner. Grande musica, arte e bellezza, a Cherasco.