Juniores Nazionale A: E’ tempo di derby cuneese! Fossano e Bra si affrontano nella nona giornata

0
227

Dopo aver vinto le loro rispettive gare nell’ottava giornata nel Girone A di Juniores Nazionale, per Fossano e Bra è arrivata l’ora di pensare al derby.

Nell’ultima gara di campionato sia Fossano che Bra hanno trionfato per 3-2, battendo rispettivamente Arconatese e Sanremese.

Al comando della classifica è rimasto il Fossano che con 22 punti guarda tutti dall’alto, sotto di loro però i prossimi avversari: i giallorossi braidesi.

I ragazzi di mister Frattolillo sono chiamati a confermare ciò che fin’ora hanno fatto: otto risultati positivi su otto con un solo pareggio arrivato contro il Casale per 2-2.

Il Bra dopo essere partito con una sconfitta, si è rimboccato le maniche accumulando risultati positivi arrivando così secondo in classifica a 18 punti, sotto solamente al Fossano.

Ormai mancano poche ore al sentitissimo derby cuneese in questo girone di juniores nazionale e dopo che il Bra dei “grandi” ha trionfato in Serie D proprio contro il Fossano per 1-0, i ragazzi di mister Pisano ora vorranno bissare il risultato e accorciare così le distanze sugli azzurri.

Abbiamo sentito ai nostri microfoni Giuseppe Pisano, allenatore del Bra Juniores in vista di questo derby cuneese:

“E’ una partita come le altre, ci sono sempre 3 punti però è una sfida che può cambiare il morale dei ragazzi. L’abbiamo preparata senza dare pressioni, è una partita di calcio e bisogna divertirsi, abbiamo avuto qualche infortunio in settimana e qualche giocatore non sarà disponibile ma siamo pronti. Per i ragazzi le motivazioni contro la prima sono indubbiamente più alte, c’è voglia di fare l’impresa ed essere i primi a dare la sconfitta. Comunque vada saremo sotto di loro però da li capiremo se la squadra potrà giocarsi il campionato, ci sono tante squadre importanti ed alcune le abbiamo già battute. Un risultato positivo potrebbe dare fiducia ai ragazzi, sarebbe il quinto risultato positivo consecutivo. Le grandi imprese arrivano da tanta fiducia in se stessi e nei propri compagni e lo possiamo vedere anche in Serie A, la mente è fenomenale in questo.”