Juniores Provinciale B: Pro Dronero-Busca, derby spettacolo! Al “Drago” è 3-3

Draghi avanti 3-0 a fine primo tempo, ma nella ripresa Mecuku trascina i grigi ad un pazzesco pareggio

0
341

Una grande partita, ai livelli del calcio regionale, nonostante qualche errore individuale di troppo da entrambe le parti.

Pro Dronero e Busca non si sono risparmiati nel primo vero big match stagionale del campionato Juniores Provinciale, andato in scena sabato al “Drago” alle ore 16.

Big match e derby, giocato su ritmi intensi da entrambe le squadre, impostate a livello tattico in modo molto diverso. Da un lato il calcio fatto di corsa e contropiede dei “draghi”, dall’altro quello più ragionato e palla a terra dei grigi di Bianco.

Ne è uscito un incontro dai due volti: più concreta la Pro nella prima frazione, benché il Busca non demeritasse; dominanti nella ripresa i buschesi, che hanno rimontato i tre gol e che forse avrebbero anche meritato di uscire dal campo con i tre punti.

Un incontro sbloccato quasi subito dai biancorossi, bravi a colpire con Sammoud già nel primo quarto d’ora e ad insistere con delle ripartenze terrificanti, guidate dal trio Kone-Boukhench-Traore a tratti incontenibile. Ed è proprio l’ultimo dei tre a trovare il bis attorno alla mezzora: Kone vince un contrasto e libera il funambolico numero 9, bravo a colpire Beccaria con un pallonetto beffardo.

Il 3-0 arriva nel giro di pochi istanti: questa volta è Bouckhench a liberarsi sul filo del fuorigioco e ad insaccare con un bel diagonale. Il primo tempo si chiude così, con un risultato netto, nonostante il campo avesse messo in mostra anche un buon gioco da parte degli ospiti, sfortunati in alcune circostanze, come nell’occasione della clamorosa traversa colpita su punizione da Lleshi, a Giraudo battuto.

Busca che semina nella prima frazione e capitalizza nella ripresa. La Pro abbassa il ritmo, i ragazzi di Molino non riescono più a colpire in ripartenza, si perdono in giochetti con il cronometro che finiscono per trasformarsi in un boomerang controproducente. A suonare la sveglia tra i buschesi è capitan Mecuku, che sale in cattedra e colpisce attorno all’ora di gioco, spingendo in rete con il sinistro un corner battuto da destra.

I “draghi” vanno in tilt, Kone, tra i migliori per qualità del gioco, viene sostituito perché “su di giri” e già ammonito, riducendo a vista d’occhio il livello tecnico dei droneresi, che si rintanano e subiscono anche il 2-3, con Diale, bravissimo a farsi trovare pronto sulla linea di porta ed a spingere in rete un pallone vagante dopo la respinta del palo su colpo di testa di Mecuku.

A quel punto, la rincorsa del Busca sulla Pro Dronero sembra tanto quella di una pallina su un piano inclinato, che prende sempre più velocità e finisce per fare centro a pochi istanti dal 90’: ancora Mecuku, di gran lunga il migliore, riceve sulla destra, salta un uomo rischiando di perdere l’equilibrio e serve un cioccolatino a Diale, bravo ad insaccare un rigore in movimento con il piattone mancino.

3-3 e gara infuocata nei sei minuti di recupero: la Pro Dronero riesce con la forza a rialzare il baricentro ma è il Busca ad avere tre occasioni al limite del clamoroso, non sfruttate da Mecuku, stanchissimo, Silvestro e Riba.

Finisce così, tra gli applausi di tutto il pubblico presente al “Filippo Drago”. La Pro Dronero tira un sospiro di sollievo, il Busca recrimina per le tante occasioni sprecate, ma esulta per aver rimesso in piedi una partita che dopo i primi 45 minuti sembrava già chiusa.

Pro Dronero-Busca 3-3
Reti: Sammoud (P), Traore (P), Boukhench (P), Mecuku (B), 2 Diale (B)
Pro Dronero: Giraudo; Mandrile, Luciano, Rovera, Ribero, Jaku, Bernardi, Sammoud, Traore, Kone (Rinaudo), Boukhench. Allenatore: Aldo Molino.
Busca: Beccaria; Morra (Delfino), Ponsi, Reinaudo, Cucchietti, Diale, Lleshi, Pignatta (Riba), Silvestro, Mecuku (Kulla)), Angaramo. Allenatore: Paride Bianco.