Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Attualità Mons. Avataneo lascia il Santuario della Madonna dei Fiori di Bra: “La...

Mons. Avataneo lascia il Santuario della Madonna dei Fiori di Bra: “La mia rinuncia all’incarico è stata dettata da motivi personali”

"Se uno tira troppo la corda, può spezzarsi. Visto che in passato avevo già avuto dei problemi legati alla salute, ho voluto evitare un epilogo simile. Non mi aspettavo, dopo appena un anno, di lasciare la Madonna dei Fiori e Bra, però ho percepito man mano che stava diventando troppo gravoso per me"

0
3428

Monsignor Gian Carlo Avataneo non è più il rettore del Santuario della Madonna dei Fiori, di Bra.

L’ufficialità è arrivata con una Comunicazione della Cancelleria arcivescovile, apparsa sul sito della Diocesi di Torino: “L’Arcivescovo ha accettato la rinuncia di mons. Gian Carlo Avataneo all’ufficio di rettore del Santuario della Madonna dei Fiori in Bra“.

Mons. Avataneo si era insediato, alla Madonna dei Fiori, il 14 ottobre 2018. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per una dichiarazione legata alla sua rinuncia: “La mia rinuncia all’incarico è stata dettata da motivi personali. Se uno tira troppo la corda, può spezzarsi. Visto che in passato avevo già avuto dei problemi legati alla salute, ho voluto evitare un epilogo simile. Soprattutto per il bene del Santuario, in modo che possa rinnovarsi con una figura che abbia un’esperienza e che possa tenerlo vivo. Il Santuario non deve appesantirsi per queste situazioni, è un luogo santo e significativo, che deve continuare a crescere d’importanza e visibilità.

Non mi aspettavo, dopo appena un anno, di lasciare la Madonna dei Fiori e Bra, però ho percepito man mano che stava diventando troppo gravoso per me. Don Michele Germanetto mi aveva convinto a prendere in mano l’incarico. Ma il Santuario ha delle dinamiche e delle esigenze particolari, io ero abituato ad un ambiente di parrocchia, con famiglie, bambini e ragazzi. A Bra ho tentato di fare iniziative per le giovani famiglie, altrimenti un Santuario rischia di restare povero e asettico.

Adesso è tutto nelle mani dell’Arcivescovo, ha campo libero di decidere quello che è meglio per la Madonna dei Fiori. Come prorettore è stato nominato don Enzo Torchio. Io adesso sono in pausa, arrivo da un momento non facile, mi è dispiaciuto moltissimo lasciare. Ho bisogno di un periodo di tranquillità e mi sto rigenerando in un posto di preghiera“.

BaNNER
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial