Alto contrasto | Aumenta dimensione carattere | Leggi il testo dell'articolo
Home Attualità Cuneo e altre 200 località italiane festeggiano il bicentenario della nascita del...

Cuneo e altre 200 località italiane festeggiano il bicentenario della nascita del Báb

0
136

A duecento anni dalla Sua nascita, l’influenza, l’attualità e l’universalità del messaggio innovatore del Báb, antesignano dei moderni diritti umani, ispirano i bahá’í di tutto il mondo a ricordarlo in una storica celebrazione. Cuneo si unisce alle celebrazioni.

Sono migliaia gli italiani che si riconoscono nel messaggio trasformatore della Fede bahá’í, e traggono ispirazione da una delle due Figure Sacre, il Báb. In tutta Italia essi si apprestano a celebrare il Bicentenario della Sua nascita con feste ed eventi In oltre 200 località.

Il Báb (1819-1850), al secolo Siyyid ‘Alí-Muhammad, nacque nella città di Shiraz. Conosciuto da tutti per la sua integrità ed onestà negli affari e nella vita privata, era solo un giovane venticinquenne, quando nel 1844 Egli assunse il nome di Báb, un titolo arabo che significa “porta”. Questo titolo indica la Sua missione, ricevuta da Dio, di chiudere un ciclo della storia dell’umanità e annunciarne uno nuovo.

Il Suo messaggio fu profondamente rivoluzionario per la Persia del XIX secolo: il Báb abrogò la shari’a, la legge islamica, e annunciò la fine del dominio del clero sulle vite delle persone. Egli invocò un miglioramento della posizione delle donne e della condizione dei poveri e annunciò che presto Dio avrebbe manifestato il Promesso di tutte le religioni per unificare i popoli del mondo.

I Suoi insegnamenti e la Sua ispirazione si diffusero velocemente, suscitando fervore in tutte le classi sociali. Ciò scatenò campagne di aspre persecuzioni contro i seguaci del Báb da parte delle autorità ecclesiastiche dell’epoca. Ventimila babí furono massacrati negli anni successivi alla dichiarazione, e il Báb stesso fu infine martirizzato nel 1850 a Tabriz.

La Sua dispensazione, seppur breve, fu caratterizzata da atti di grande eroismo, e staccò in maniera netta con il passato, inaugurando l’avvento della dispensazione bahá’í. Per questo motivo il bicentenario della Sua nascita verrà celebrato dalle comunità bahá’í del mondo e da tutti coloro che, insieme ai bahá’í, si riconoscono nei principi del Báb e di Bahá’u’lláh.

A Cuneo questo evento verrà ricordato con una Mostra Fotografica che si terrà dal 21 al 27 ottobre presso la Sala Mostre della Provincia, in Corso Nizza 21, angolo Corso Dante. L’inaugurazione si terrà lunedì 21 ottobre alle ore 17. La mostra sarà un viaggio attraverso la bellezza dei Giardini Bahá’í di Haifa, inclusi nei siti Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
Per maggiori informazioni è possibile contattare l’indirizzo: [email protected]

c.s.

BaNNER