Promozione: Albese da paura, il Cavour travolge il Villafranca

0
565

Quest’Albese fa paura. C’è poco altro da aggiungere dopo un sesto turno del girone C di Promozione che lascia poche altre considerazioni significative: gli uomini di Perlo fanno impressione per gioco, qualità e solidità e rischiano davvero di avere pochi concorrenti.

Già, perchè il 6-0 maturato in casa contro il Sommariva Perno è più esplicativo di molte altre parole. Segnano Delpiano (2), Brino, Garrone, Cerutti e Dieye, lanciando gli albesi a quota 16 e rovinando il debutto di mister Battaglino, che avrà tanto da lavorare su un gruppo afflitto mentalmente e fisicamente (ieri si contavano sette assenze).

Albese che è ora anche l’unica imbattuta del raggruppamento, dopo il clamoroso ko del Villafranca, che ne prende addirittura quattro nel derby contro un Cavour esagerato. I giallorossi non entrano in partita e soccombono per le reti di Di Leone (2), Cretazzo e Daidola.

Ora al secondo posto a -3 dalla vetta sono tre. Con Barison e soci, infatti, ci sono anche Busca e Pancalieri Castagnole. I grigi di Zabena, dopo il ko di Ceretto, non vanno oltre il pari con il Csf Carmagnola: avanti gli ospiti con Caristo, i buschesi sono bravi a pareggiare quasi subito con un colpo di testa di Isoardi, ben servito dal neoentrato Garavellli. Al “Panca”, invece, basta un rigore di Forneris per passare contro un’arcigna Azzurra, brava a lottare fino all’ultimo contro una compagine ben più attrezzata, ma che torna ancora una volta a Morozzo senza punti.

Alle loro spalle un trio per due terzi cuneese a quota 11, composto da Infernotto e Pedona (il terzo è il Cavour). I biancorossi vincono a Barge contro la Piscineseriva grazie ai gol di Brondino e Romagnini (di Messineo l’inutile gol ospite), mentre i borgarini di Zappatore passano in rimonta in casa con la Polisportiva Montatese, avanti con Giovannelli ad inizio ripresa. Dei giovani Bruno e Petris (al 90′) i gol che ribaltano i Lo Nano-boys.

Segue un “buco” di tre punti, che di fatto spezza il gruppo tra le prime sette e le inseguitrici. A guidarlo il già citato Carmagnola ed il Valle Varaita, che si conferma in grande condizione e supera anche il Nichelino Hesperia con la doppietta di Binaudo (di Cadili il gol torinese). Ritrova se stessa, la vittoria e soprattutto i propri leader tecnici la Cheraschese, che ne fa quattro al Carignano e si piazza un punto sotto (a quota 7), trascinata dalla doppietta di Colaianni e dai gol di Nastasi e Capuano. Di Becchis l’inutile gol dei padroni di casa torinesi.