Cuneo: deiezioni canine, scatta l’ordinanza per il decoro urbano

Per le violazioni sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro.

0
129

È stata firmata ieri, giovedì 10 ottobre ed entra immediatamente in vigore, la nuova Ordinanza comunale che indica le prescrizioni per la conduzione dei cani.

Ribadendo l’obbligo di tenere i cani al guinzaglio e muniti di apposita museruola, se di indole mordace, l’Ordinanza n. 973 prevede nello specifico l’obbligo ai proprietari di: essere muniti di attrezzatura idonea alla raccolta delle deiezioni e di ripulitura e lavaggio del suolo pubblico, raccogliere eventuali deiezioni e provvedere a depositarle nei contenitori dei rifiuti, provvedere – in caso di urine – al lavaggio delle stesse in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e di decoro.

Nell’atto viene anche precisato che l’accesso ai cani è vietato, oltre che nelle zone soggette a specifico divieto stabilito dalla Giunta o indicato da apposita cartellonistica, anche nelle aree destinate a giochi per l’infanzia e nei Giardini Fresia. L’accesso senza guinzaglio o museruola è libero nelle aree aperte di Piazza d’Armi e Parco Monviso (dalle ore 7 alle ore 9, dalle ore 13 alle 15, dalle ore 19 alle ore 23) e nelle aree recintate di Parco Monviso, Via Tancredi Dotta Rosso, Parco della Resistenza, Via Cesare Pavese, Via Gian Franco Borney, Via Felice Bertolino, Via Giorgio Federico Ghedini, Via Gimmi Curreno a San Rocco Castagnaretta, Via Don Serafino Viano a Madonna dell’Olmo, giardino adiacente al Cristal Hotel a Madonna dell’Olmo.

Il controllo sul rispetto delle disposizioni è affidato alla Polizia Locale, alle altre forze di Polizia e al personale del Servizio Sanitario dell’Asl Cn1, per le violazioni sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro.

L’ordinanza completa è consultabile al link: http://www.comune.cuneo.gov.it/portale/pratiche/registri.php?codEstr=ORDS inserendo il numero dell’ordinanza (973).

cs