Pro Dronero-Canelli SDS 1-0, Caridi: “Primo tempo superlativo”

0
440

Una vittoria che pesa, perchè arrivata contro una squadra che necessitava di punti come il pane per ritrovare se stessa e quelle posizioni di vertice a cui ambiva prima del primo fischio d’inizio.

La Pro Dronero supera anche il Canelli SDS e si candida con prepotenza per un campionato da assoluta protagonista nel girone B di Eccellenza. Un successo d’oro per i Draghi, frutto di una grande prestazione, come sottolinea mister Antonio Caridi: “Partita positiva. Abbiamo disputato un primo tempo superlativo, siamo andati in vantaggio e lo abbiamo legittimato. Nella ripresa l’ingresso di Alfiero ha permesso a loro di mettere in atto una sorta di arrembaggio: abbiamo sofferto, ma rischiando al massimo in un paio di occasioni in cui difesa e Rosano sono stati bravi. Sapevamo che era difficile, perchè giocavamo contro una corazzata, ma il gruppo ha risposto alla grande”.

E’ un successo che pesa anche per lanciare un segnale importante alla concorrenza per la Serie D: “Sicuramente è un risultato importante, anche perchè abbiamo iniziato questo campionato con due scontri diretti e vincerli entrambi ci dà una grossa mano per crescere ancora di più a livello mentale. So di avere una squadra che lavora bene, che in Eccellenza può stare nei quartieri alti e cercheremo di starci fino alla fine. Rastrelli? Sono felice per lui, ma soprattutto per la bellezza dell’azione corale. Pietro è un ragazzo che ha la maglia della Pro Dronero cucita addosso”.

Benucci, invece, oggi ha esordito per i suoi primi 5 minuti in biancorosso: “Un buonissimo giocatore: ha 23 anni, se non fosse stato per qualche infortunio di troppo sarebbe più in alto oggi, anche una o due categorie sopra all’Eccellenza. Deve rimettersi in gioco e ritrovare forma fisica e mentale”.