Lo Skatch Boves esce a testa alta dai quarti di finale Nazionali dell’U12 di baseball

0
75

Nel concentramento di Reggio Emilia sono i padroni di casa ad aggiudicarsi il primo posto del girone nei quarti di finale del campionato Italiano che designava una delle quattro finaliste per il titolo italiano.

Ottima gara dei biancorossi contro il Crazy Sanbonifacese, subito aggressivi e potenti in battuta, disciplinati e precisi in difesa e con Matteo Ariaudo sul monte di lancio in giornata di grazia i Bovesani si portano avanti 9 – 6 al quarto inning e con la possibilità del match point a disposizione che avrebbe messo la parola fine all’incontro se i ragazzi di Melis avessero continuato la sequenza di battute valide fino a lì prodotta. Invece un improvviso blackout di tutta la squadra rimette in partita gli avversari che rimontano il punteggio fino al 10 – 9 finale.

Gara due contro il forte Reggio baseball vede i ragazzi di Melis un po’ sconfortati ma decisi a fare bella figura contro una seria candidata alla conquista del titolo Italiano, la difesa regge discretamente per tre inning per poi lasciare campo libero ai Reggiani che vincono in scioltezza la gara. Ottima prova in pedana di Tommaso Cavallo poco supportato da una difesa decisamente generosa nel finale. Non pervenuto il box di battuta contro il forte pitchers del Reggio con il solo Cavallo a riuscire a segnare una valida.

Comunque soddisfatto il coach Melis che analizza il precorso stagionale della squadra che sta per concludere il suo ciclo: “E’ motivo di orgoglio essere arrivati fino ad un passo dalla finale nazionale con una squadra composta da ottimi prospetti, ma anche da giovanissimi rookies, in una amalgama eccezionale di talento e passione frutto di un duro lavoro sul campo iniziato diversi anni fa e che si sta, ora, concludendo. Dopo l’ottima stagione invernale, la vittoria del girone nel campionato regionale e le finali Nazionali lo Skatch darà vita ad un altro concreto progetto che vedrà una rinnovamento della formazione U12 la quale sarà composta solo da giovanissimi e neofiti, mentre i più grandi andranno a rinforzare la nuova squadra U15 di coach Rodriguez. Lo staff tecnico e la società ci tiene a ringraziare le splendide famiglie degli atleti che hanno sempre supportato le scelte societarie senza mai interferire condividendo in toto il progetto”.