Ivano Magnano conquista il Trofeo Dunlop Stock 1000

0
77

Sul circuito “Riccardo Paletti” di Varano era in programma la prova conclusiva del MES, Trofeo Moto Estate, che vedeva ai nastri di partenza, piazzati in buona posizione, due conduttori del Moto Club Drivers Cuneo nelle gare del Trofeo Race Attack: Ivano Magnano e Massimiliano Palladino.

Il cavourese Ivano Magnano (Yamaha R1 Moto Tecnica – Moto Club Drivers Cuneo) era chiamato a difendere la prima posizione conquistata nelle gare precedenti. Gli sono bastate due seconde piazze, ottenute nelle due gare della categoria Stock 1000, per confermare il suo primato ed aggiudicarsi il Trofeo Dunlop.

“E’ stata una domenica ricca di emozioni. Finalmente sono arrivato al traguardo finale, che mi ha premiato con il titolo – ha riferito Ivano Magnano -. Ringrazio il Team Tecnica Moto di Mariano Comense (MI) guidato da Andrea Zappa ed Elena, insieme a tutti i meccanici ed ai telemetristi. Il loro supporto morale e le perfette cure dedicate alla mia Yamaha R1 sono stati determinanti. Sono veramente felice per com’è andata tutta la stagione”.

Anche per il bibianese Massimiliano Palladino (Yamaha R1 Tecnica Moto – Moto Club Drivers Cuneo) è stata una stagione soddisfacente. Le sue gare sono sempre state contraddistinte da sorpassi fatti all’ultimo giro e staccate mozzafiato. Domenica scorsa si è portato a casa un bel terzo posto in campionato, grazie ad una terza piazza conquistata in gara uno e ad un’ottima seconda posizione conseguita in gara due, dopo un sorpasso al cardiopalma su D’Ambrosio, risultato che ha garantito al suo compagno di team Alberto Fontana, da tutti conosciuto come “Naska”, famoso youtuber con oltre 400mila follows, il titolo della Race Attack 1000 cc.

Ecco, di seguito, le classifiche finali dei due Trofei:

Stock 1000 Dunlop: 1° Magnano, 110 punti; 2° Lamagni, 102 punti; 3° Mestriner, 92 punti.

Race Attack 1000: 1° Fontana, 174 punti, che si è aggiudicato il titolo grazie al maggior numero di vittorie conseguite, a pari punti con D’Ambrosio (174 punti); 3° Palladino, 148 punti.

Dario Malabocchia