Villanova Mondovì: Zaira è la “Vacca Regina” della 32^edizione di MUU (FOTO E VIDEO)

A vincere la Categoria Speciale Migliore Vacca allevamento Villanovese è stata Uliva di Vincenzo Eula

0
342

La 32^esima edizione di “MUU” chiude ufficialmente i festeggiamenti dell’Addolorata a Villanova Mondovì. 

Dalle prime ore di questa mattina gli allevatori hanno portato i loro animali in piazza della Rimbembranza, dove tantissimi bambini hanno potuto conoscerli e dar loro da mangiare, in attesa della premiazione della vacca regina, che quest’anno, a differenza del programma tradizionale, si è svolta alle 16 di oggi pomeriggio.

«Il nostro obiettivo è dare maggiore rilevanza alla mostra espositiva zootecnica»– ha dichiarato il vicesindaco Michele Pianetta.

Grazie alla collaborazione tra  il Comune di Villanova Mondovì e il Comizio Agrario di Mondovì è stato possibile cercare nuovi modi di innovare la rassegna “MUU”, non solo grazie alla massiccia partecipazione di allevatori provenienti da tutta la Granda, ma anche grazie a linee guida con criteri più precisi per l’assegnazione dei premi in palio da parte della giuria. Tra gli allevatori presenti anche Giulio Griseri, che la scorsa edizione aveva vinto con Palma.

CLASSIFICA

Categoria Speciale Migliore Vacca allevamento Villanovese

Uliva di Vincenzo Eula

Categoria Manze

3^ Dora di Giulio Griseri – Mondovì

2^ Bertola Bruno – Morozzo

1^ Brenda di Roccia Dario – Sant’Albano Stura

Categoria Tori

3^ Chimbo di Renato Giordano – Cuneo

2^ Ciuccio di Gianfranco Tealdi – Mondovì

1^ Ulisse di Dario Roccia Sant’Albano Stura

Categoria Vacche

3^ Speranza di Giulio Griseri – Mondovì

2^ Tua della Soc. Ag. “La Mandria” di Renato Giordano – Cuneo

1^ Zaira di Dario Roccia – Sant’Albano Stura

Novità del 2019 la ‘Locanda di MUU’, promossa dalla Confraternita della Trippa e della Rustìa in collaborazione con lo chef Riccardo Milone della Trattoria di San Grato di Villanova Mondovì, che, a disposizione del pubblico, sempre in piazza della Rimebranza, con numerose proposte enogastronomie e possibilità di degustare i ‘grandi classici’ della cucina piemontese.

Contemporaneamente alla mostra zootecnica, come da tradizione, le vie del centro sono state invase dalle bancarelle della fiera mercatale, mentre, per il secondo anno consecutivo in corso Marconi i camioncini dello “street food” hanno dato ai visitatori la possibilità di assaggiare focaccia, paella, panini di pesce fresco e arrosticini.