50.000 persone a Mondovì per la 51ª Mostra dell’Artigianato Artistico

0
123

Sono stati sei giorni di grandi emozioni quelli appena trascorsi a Mondovì per la 51ª edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico. Da mercoledì 14 sino a lunedì 19 agosto, migliaia di visitatori hanno percorso le vie, i portici, i cortili, le piazze ed i palazzi del quartiere medievale sul Monte Regale: è stata calcolata la presenza di circa 50.000 visitatori.

Numeri importanti, tuttavia non sono sufficienti per raccontare quanto proposto dall’Associazione “La Funicolare” in collaborazione e con il sostegno del Comune di Mondovì, della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, della Camera di Commercio di Cuneo e della Confartigianato Cuneo. A partire dalla innovativa partnership con la Libera Accademia d’Arte Novalia, da cui è nato il piatto ad edizione limitata della MAA2019 dedicato a Roberto Masante, sino all’installazione aerea “Beica che Mostra”, con le colorate #torriapenzoloni oggetto di numerose fotografie e di un divertente contest fotografico.

«Siamo ancora sopraffatti dalle emozioni – afferma Mattia Germone, presidente “La Funicolare” –: tutto ha funzionato alla perfezione, grazie alla passione ed alla dedizione di un gruppo di lavoro ormai collaudato, guidato dalla segreteria dell’Esedra. Anno dopo anno il livello degli artigiani artisti che espongono le loro opere si sta innalzando, non siamo noi a dirlo ma i numerosi spettatori che confermano in presenza ed acquisti la tendenza. A noi il compito di offrire variegati intrattenimenti, in grado di rendere ancor più lungo il passaggio nel borgo: il borgo di Piazza ammaglia frotte di turisti provenienti non solo dal Piemonte ma da tutto il Nord Italia e dalla vicina Francia.

Nei ringraziamenti voglio elogiare il gruppo dei volontari della “Taverna della Torre”, vera e propria novità dell’edizione 2019, che ha somministrato circa 2000 porzioni di prodotti tipici del territorio: un lavoro svolto con dedizione con l’unico scopo di valorizzare la propria Città. Al loro fianco tutte le già citate Istituzioni, il comando della Polizia Locale, l’ATL del Cuneese, i soci dell’associazione, gli esercenti e commercianti che hanno contribuito alla realizzazione degli spettacoli con un contributo serale ed in particolare: Cantine Bonaparte, Trattoria dei Bressani, Pizzeria Il Belvedere, Pizzeria La Piemontese, Rosticceria La bottega del grano, Cremeria dell’Antico Borgo, Tabaccheria della Piazza, Il Macinino, Osteria Bar Bertaina, Bar Nove/B e Marinella; l’Ecat di Mondovì, il museo dell’orologio Bergallo di Tovo S.Giacomo, la direttrice del Museo della Ceramica; gli amici di Piazza; il Presidente del Tribunale; i giornalisti; i visitatori; tutti quelli che hanno proposto i laboratori, fiori all’occhiello della mostra; la protezione civile per la disponibilità ed in particolare Mauro Gasco per tutto il supporto e la grande disponibilità; i ragazzi dei punti info: efficientissimi e sempre presenti durante tutto l’orario della Mostra; Tonino Rizzi per l’inesauribile collaborazione; i ragazzi di Nerofumo ed i volontari del Museo Civico della Stampa per la passione e la simpatia dimostrata; il Rotary Club di Mondovì per il concerto serale di Ferragosto; infine, grazie a Valter Cavallero, un “amico di Piazza” della vecchia guardia che, da cinquant’anni è a disposizione della Mostra».

Particolarmente apprezzati i concerti serali sul palco di piazza Maggiore dove sono saliti, nell’ordine, Francesco Tasckayali, Braxophone, Antonio Carli, I Masa ed il Postino. Ottima affluenza per le Mostre nella Mostra di Elvio Arancio, Manuela Incorvaia, Ingrid Mijich, Tonino Negri, Silvana Prucca, Teresita Terreno, “Persea” e Gioele Perano e Gianmario Vigna nei palazzi storici della città.

Intrigante la presenza dell’artista Giuliano Boetti di Ferromagia, in piazza Maggiore, con “Il giardino dei fiori” in ferro battuto. Menzione d’onore al Comitato Organizzatore 7° Campionato Italiano di Bocce Quadre che hanno portato con un collaudato mix tra folklore e agonismo, tanta allegria nella giornata di domenica 18 agosto.

«Si conclude una straordinaria edizione della Mostra – afferma il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano -, che si è dimostrata, ancora una volta, appuntamento consolidato della tradizione ed evento capace di parlare e arrivare ad un pubblico sempre nuovo. Una Mostra dell’Artigianato Artistico che funziona così bene, con espositori di grande varietà e qualità, rappresenta un evento fondamentale del calendario monregalese e ci incoraggia a continuare nel percorso intrapreso di rilancio turistico, finalizzato a valorizzare al meglio le bellezze storico artistiche della nostra città, cui anche l’ampio pubblico di questa manifestazione si è rivelato assolutamente sensibile.

Un grazie sincero, dunque, a tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione dell’evento, a cominciare dall’Associazione “La Funicolare”, cui, oltre all’impegno profuso, va riconosciuto il merito di questo riuscito calendario. Grazie, poi, agli Amici di Piazza e a tutti i volontari presenti. Ancora una volta la Mostra ci ha insegnato che, lavorando insieme, si possono ottenere davvero grandi risultati per la nostra bella Mondovì».

Si ricorda che sono sin d’ora disponibili le torri dell’installazione aerea “Beica che Mostra”, con la possibilità di implementarle con un ‘meccanismo’ per poter completare un singolare orologio da parete. Ecco nel dettaglio le proposte con offerta libera minimo: 10 € con meccanismo orologio; 7 € solo torre (senza meccanismo); 13 € edizione limitata con meccanismo; 10 € edizione limitata (senza meccanismo).

Nei prossimi giorni, le torri saranno disponibili presso la Tabaccheria della Piazza e l’Ufficio Turistico a Piazza, Universo Party a Breo. Prossimo appuntamento sabato 24 agosto con la bancarella all’ingresso di Via Marconi durante la prima giornata di “Fuori Tutto”.

c.s.