Cuneo Granda Volley: ecco lo staff tecnico per la B2

Petrelli: «Credo molto nel progetto: giovani promesse ‘proiettate’ verso la massima serie»

0
550

Dall’annuncio all’ufficialità: il settore giovanile della Granda Volley Academy avrà una vera e propria ‘punta di diamante’. Dalla conferenza stampa di giovedì 13 giugno, giorno dell’annuncio ufficiale del ritorno di Liano Petrelli alla guida del vivaio biancorosso, sino alla pubblicazione del calendario ufficiale della Serie B2 femminile (girone A) con la Cuneo Granda Volley presente con una formazione che avrà il compito di lanciare i giovani talenti del volley locale e non.

Al fianco della compagine biancorossa numerose squadre della Granda per altrettanti ed appassionanti ‘derby’, a partire da quelli con L’Alba Volley e Libellula Bra, sino alle trasferte piemontesi di Caselle, Chieri, Pinerolo, Piossasco, Romagnano Sesia e Torino, concludendo con gli approdi in Lombardia (Garlasco) e Liguria (Carcare e Genova).

Oltre alla figura di Liano Petrelli, primo allenatore della squadra di serie B2 cuneese, lo staff tecnico vede coinvolti Matteo Galaverna (secondo allenatore), Lorenzo Giraudo (preparatore atletico), Claudio Gazzera (dirigente accompagnatore), Claudio Grossi (medico sociale), Luca Simondi (fisioterapista). Il tutto con la supervisione del team manager Renato Rosa.

«Credo molto in questo progetto, in grado di proiettare le ragazze del settore giovanile verso la massima serie – dichiara Liano Petrelli, direttore tecnico Granda Volley Academy -. Alcune ragazze della B2 parteciperanno alla prima fase della preparazione con la Serie A, grazie ad una totale condivisione con Andrea Pistola ed il suo staff. Sarà bello scoprire man mano il livello, ma avremo ‘denti forti’ anche per il ‘pane duro’. Ci saranno squadre molto ben attrezzate, tutte ‘prime squadre’ tranne Cuneo, Chieri e Pinerolo che hanno le medesime prospettive. Per questo ci prepareremo bene, settimana per settimana, sapendo che abbiamo un solo grande obiettivo: alzare il livello tecnico e fisico della nostra squadra. Porre l’asticella più in alto, verso nuove ambizioni».

c.s.