Casale Monferrato: aumentano i controlli contro la guida in stato di ebbrezza

Denunciati tre uomini per guida in stato di ebbrezza solo lo scorso week end

0
266

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, nel corso del fine settimana, ha aumentato sensibilmente i controlli sul territorio, particolarmente nelle ore serali e notturne, impiegando giornalmente circa 25 pattuglie, con personale in divisa e in borghese, dedicando particolare attenzione al controllo alla circolazione stradale.

In particolare, sono stati ottenuti i seguenti risultati:

  • i Carabinieri della Stazione di Pontestura hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica V., moldavo 46enne residente in Pontestura, poiché alle ore 18, in Corso Roma, a bordo della propria Harley Davidson, ha perso il controllo finendo a terra. In seguito all’intervento dei Carabinieri è stato sottoposto ad accertamenti sanitari presso l’Ospedale di Casale Monferrato, evidenziando un tasso alcoolemico di 0,81 g/l. Come provvedimento gli veniva ritirata la patente e veniva contravvenzionato;
  • i Carabinieri della Stazione di Murisengo hanno denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto dell’alcool Z., 26enne residente in Ponzano Monferrato, libero professionista, poiché alle 2:00 del mattino, in Ponzano Monferrato, alla guida della sua BMW, con la patente di guida già sospesa, è andato a sbattere contro la recinzione perimetrale di un’abitazione. Sottoposto a controllo con l’etilometro risultava avere un tasso alcoolemico di1,43 g/l. Come provvedimento, oltre alla denuncia all’Autorità Giudiziaria, veniva segnalato alla Prefettura per la revoca della patente;
  • i Carabinieri del NOR hanno denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebrezza alcolica A., 60enne casalese con precedenti di polizia, poiché alle 21.00 circa, in via Trieste, alla guida di una WV Polo, perdeva il controllo andando a urtare contro due autovetture in sosta. Sottoposto al test con l’etilometro, evidenziava un tasso pari a 2,71 g/l. Come provvedimenti l’auto veniva posta sotto sequestro e la patente di guida ritirata per la sospensione.