Estate in Valle Stura: tutti gli appuntamenti con Valle Stura Experience

0
189

Il consorzio Valle Stura Experience, che raccoglie una quarantina di imprese del terziario turistico e della filiera del cibo, a poco più di un anno dalla sua fondazione, ha deciso di fare sistema tra i propri consorziati e di offrire agli amanti della montagna piccole intriganti occasioni per venire in Valle a trascorrere scampoli d’estate.

Esci dal gregge, experience tu be rural è lo slogan che accompagna le prime esperienze turistiche promosse dal consorzio in Valle Stura e che si caratterizzano per una forte componente di autenticità delle tradizioni e sostenibilità ambientale.

Queste prime proposte hanno l’obiettivo di presentare la Valle Stura con esperienze che permettano di conoscere non solo paesaggi e luoghi, ma anche i volti, le persone, le storie della Valle. Crediamo che la montagna vada vissuta e condivisa, non solo attraversata.

Le prime proposte sono un suggestivo “bagno nella foresta”, un trekking tra i pascoli e una fuga in mezzo alla natura in uno dei posti più suggestivi della Valle per osservare le stelle e dormire in tenda.

Dal 12 al 14 luglio, e dal 30 agosto al 1 settembre, per esempio, ci sarà il primo “shinrin-yoku” che la Valla ricordi. È Il bagno nella foresta, ed è una pratica terapeutica che ha preso piede in Giappone degli anni Ottanta. Nel nostro caso è un percorso che attraversa i boschi di castagno in Bassa Valle, da Rittana fino a Paraloup e Valloriate per tornare a Rittana. In Alta Valle, invece, da Sambuco porta fino ai prati del Vallone.

Ad accompagnare i gruppi ci sarà Barbara Milanesio, naturopata, con Federica Collino insegnante di yoga. Durante il trekking si praticherà yoga all’alba e al tramonto, la camminata meditata, la pratica del silenzio, la camminata meditata a piedi scalzi.

Dal 13 al 14 luglio invece, partono, I trekking dei pascoli. I turisti incontreranno Giorgio Arnaudo, allevatore della Granda, marchio Slow Food, e vivranno da vicino e da protagonisti il lavoro in montagna.
Il percorso porterà ai pascoli di Sant’Anna di Vinadio, dove lavora Giorgio, e da lì al Rifugio Malinvern.

Un secondo percorso, dal 31 al 1 settembre, da Sambuco porterà ai pascoli di capre e mucche dell’Alta Valle, da Marta Fossati, una giovane pastora di capre, e da Pier, pastore di mucche a Prati del Vallone. Si transiterà anche per l’Ecomuseo della Pastorizia di Pietraporzio.

Il 10 agosto , per la Notte di San Lorenzo, in collaborazione con le guide alpine di Global Mountain, c’è Scegli la tua stella. Si parte in serata da Demonte, in compagnia della guida Lorenzo Fiandino e si arriverà fino al Colle della Fauniera per trascorrere una notte in tenda.

c.s.