Red Bull X-Alps: nei prossimi giorni gli atleti raggiungeranno il Monviso

0
275

Il cinque volte vincitore Christian ‘Chrigel’ Maurer (SUI1) è ancora il leader della classifica della Red Bull X-Alps, la durissima adventure race in corso in questi giorni sulle montagne più spettacolari d’Europa.

Dopo aver superato per primo i tre Turnpoint svizzeri (Davos, Titlis e Eiger), il campione in carica si sta dirigendo verso la prossima tappa, sul versante francese del Monte Bianco. Subito dopo dovrà proseguire, sempre esclusivamente a piedi o in volo, per arrivare a Saint Hilaire, prima di puntare verso sud e sorvolare il Monviso, ai margini del Piemonte, undicesimo Turnpoint (secondo su suolo italiano, dopo Plan de Corones). Si tratterà di un passaggio aereo, in cui i partecipanti già in volo non dovranno atterrare, ma virare attorno una boa virtuale posta a 2.250 metri di altitudine, per poi valicare di nuovo il confine italo-francese e arrivare a Cheval Blanc.

Obiettivo di Chrigel e degli altri atleti (32 ai nastri di partenza, provenienti da 20 nazioni) è raggiungere il traguardo: il Principato di Monaco. I chilometri da percorrere sono in totale 1.138, mixando cinque differenti discipline: running, hiking, trail running, alpinismo e volo in parapendio.

Una delle storie più interessanti dell’edizione 2019 è quella di Aaron Durogati (ITA1). Il “maestro” del parapendio, dopo una partenza non ottimale, sfruttando le sue doti di volo è riuscito a risalire la classifica e a raggiungere il gruppo di testa. Al momento si trova in quarta posizione, ma in una gara come la Red Bull X-Alps tutto può cambiare velocemente.

È possibile seguire tutti gli spostamenti dei partecipanti in tempo reale, tramite il nuovo sistema di Live Tracking online, con mappe ottimizzate, visualizzazione in soggettiva e VR.