Cervere: insediata la Giunta Marchisio-bis. Davide Rinero vicesindaco

0
210

Con il solenne giuramento – espresso a formula di legge – di osservare lealmente la Costituzione italiana, il Sindaco Corrado Marchisio ha inaugurato martedì scorso la legislatura 2019 – 2024 del Consiglio comunale scaturito dal voto a turno unico del 26 maggio che ha sancito la sua riconferma per un incarico bis a capo della lista civica “Per il Bene Comune”, che oltre al Primo cittadino può contare su 7 Consiglieri (mentre 3 sono gli esponenti della minoranza che fa riferimento all’ex candidata sindaco Giulia Bergesio).

Marchisio ha comunicato anzitutto alla massima Assemblea elettiva Cerverese la composizione della Giunta che lo affiancherà nell’amministrazione del Comune: il Vice Sindaco Davide Rinero, che si occuperà di Viabilità, e l’assessore Laura Zavatteri, alla quale è stata assegnata la delega all’Agricoltura. A loro sono subentrati, nell’ambito della lista civica di maggioranza, attraverso la surroga votata dal Consiglio ai sensi delle normative elettorali, Pier Carlo Dogliani e Nadia Allocco.

La legislatura si è avviata nel segno di un reciproco “fair play”, evidenziato fin dalle caratteristiche della campagna elettorale condotta dalla lista “Per il Bene Comune” e dalle prime parole di Marchisio appena i risultati del voto ne hanno certificato la rielezione con quasi mille voti di preferenza. Disponibilità a cui la sua ex sfidante ha risposto facendo mettere agli atti un documento nel quale si congratula con la maggioranza e annuncia un’opposizione che sarà corretta e costruttiva.

La seduta inaugurale del nuovo quinquennio si è dunque concentrata sull’esame delle linee programmatiche della nuova Amministrazione comunale, che ripropongono il documento premiato dai Cittadini il 26 maggio. La loro presa d’atto è stata approvata alla unanimità degli 11 voti dei Consiglieri di maggioranza e minoranza.

Un programma snello e realistico – come ha tenuto a precisare lo stesso Sindaco – che parte dalle opere già realizzate durante i passati cinque anni con l’obiettivo di valorizzarne l’impatto sociale, di sviluppare migliorie ulteriori e di cantierare opere infrastrutturali diffuse su tutto il territorio, cittadino e frazionale, che siano di prosecuzione naturale degli interventi conclusi con successo.

Il capitolo più lungo è quello alla voce “Viabilità” e, fra i punti qualificanti, prevede: il proseguimento dei lavori di ampliamento di via Beato Bartolomeo, la riqualificazione di piazza San Sebastiano, della sua illuminazione e dell’incrocio fra le vie Mazzini e 4 Novembre, il completamento di strada Apparizione sino al confine con il Comune di Savigliano, la messa in sicurezza della strada di collegamento fra Grinzano e la vallata al servizio dei mezzi agricoli, il potenziamento del peso pubblico di piazza Europa sempre a Grinzano, la rivisitazione della piazza di Montarossa che diventi punto di aggregazione e sosta accanto agli spazi a parcheggio, il rifacimento stradale e il monitoraggio di via Lusina, l’asfaltatura e l’illuminazione di via Stura a Tetti Chiaramelli.

Accanto a ciò, si provvederà a intervenire intorno alla nuova Palestra comunale, mettendo in sicurezza gli attraversamenti pedonali al servizio di studenti e famiglie e creando un’area per i minibus scolastici davanti alle Medie.

Le disponibilità economiche saranno in parte quelle ereditate dall’avanzo di amministrazione non vincolato – circa 140.000 euro – del rendiconto consuntivo 2018 approvato alla fine della scorsa Consiliatura, in parte quelle che si renderanno disponibili nel corso del mandato appena avviato seguendo le prassi e le procedure consolidate nei 5 anni addietro.

Per i ragazzi, buone notizie verranno dalla prosecuzione della Consulta Giovani, che sarà reinsediata e rafforzata, e dal pieno avvio esecutivo del cantiere per il grande adeguamento delle Scuole elementari che arriveranno al taglio del nastro entro il 2020 grazie alla totale copertura dei fondi finanziari statali accreditati da Roma nelle passate settimane. In una visione intergenerazionale, sarà accordata sempre la giusta attenzione alla Residenza per Anziani, promuovendone la funzione sociale e lavorando per ampliarne la capacità ricettiva. Il 2020 sarà inoltre l’anno di completamento del progetto per cablare Cervere con il progetto di Banda larga Open fiber al fine di portare la fibra ottica nelle case e nelle aziende Cerveresi fin dal prossimo autunno.

c.s.