EuroHockey Club Challenge I: in Polonia è festa grande per l’Hockey Club Bra

Con questo super risultato in terra polacca, i braidesi salgono di ranking e la prossima stagione disputeranno un livello europeo più alto (su prato)

0
383
Foto di squadra per l'Hockey Club Bra, in Polonia

​Fine settimana lunghissimo (da giovedì 6 a lunedì 10 giugno ndr) per l’Hockey Club Bra e che resterà nella storia!

La squadra giallonera, a Siemianowice Śląskie in Polonia, ha partecipato all’EuroHockey Club Challenge I di Hockey su prato maschile. Inserita nella Pool B, venerdì 7 ha incontrato e sconfitto il Servette (Svizzera) per 3-1 con doppietta di Gazzera e gol di Chiesa; sabato 8, 1-0 ai Campioni di Danimarca dello Slagelse (gol Andrea Moro); domenica 9, 4-0 ai danni dei croati dello Zelina (gol Giuliani, Green, Chiesa, Giraudo). Pool B chiusa al primo posto con ben 15 punti!

Ieri, in chiusura della manifestazione, i braidesi hanno surclassato i gallesi del Whitchurch per 6-0: tripletta di Chiesa, gol Giuliani, Raimo e Green.
Tripudio italiano, dunque, con l’Amsicora Cagliari che ha dominato la Pool A e l’altra finale, con lo Slagelse. Con questo super risultato in terra polacca, l’HC Bra sale di ranking e la prossima stagione disputerà un livello europeo più alto (su prato).

Esordio internazionale per Simone Raimo, Andrea Bertorello, Lorenzo Giuliani, Domenico Chiricosta e Gian Michele Piccolo.
Ora, però, è tempo di pensare all’ultima giornata di A1 del prato, con l’impegno in trasferta a Padova: sabato 15 giugno alle 16. HC Bra, in Veneto, ad un passo dallo Scudetto. Per questo, la società giallonera ha organizzato un pullman di tifosi che partirà sabato mattina alle 8 (dal complesso hockeistico di viale Madonna dei Fiori).

Luca Giraudo, papà di Alessandro (centrocampista 2001 HC Bra), presente in Polonia: “I ragazzi si sono presentati all’appuntamento europeo con tanta voglia di fare bene e di divertirsi in campo, questo è stato l’ingrediente fondamentale che ha portato i successi, uno dopo l’altro, con un gioco veloce, ordinato e di squadra e che ha messo in difficoltà le squadre avversarie. Chi ama l’Hockey su prato prova emozioni per ogni partita, ma devo dire che i ragazzi, tutti, questa volta si sono superati, alzando il proprio livello. L’unica squadra che ci ha messi in difficoltà con un buon gioco, a tratti fisico, è stata quella danese. Da fuori è stato un piacere vede​r​e del gran bel gioco e la serenità dei ragazzi, probabilmente senza il peso del campionato è stato tutto più leggero dal punto di vista psicologico​. ​Bellissimo vedere Amsicora e​ ​Bra complimentarsi a vicenda e sostenersi a vicenda​, per ​portare​ l’Italia dei club al livello che merita in campo internazionale​.​ E ora? Sabato​ ​a Padova andiamo a prenderci ciò che meritiamo​”.

Piermauro Chiesa, team-manager dei gialloneri: “Manifestazione organizzata alla grande, siamo stati benissimo. I ragazzi hanno giocato al 100%, soprattutto i giovani che hanno dimostrato di essere cresciuti e di aver un buon livello. Ci aspettavamo di fare bene ma non così! Sabato invaderemo Padova di giallonero, siamo pronti per la partita e vogliamo vincere!“.