Mondovì: Polis scende in campo per parlare di riqualificazione dei rioni Piazza e Breo (FOTO E VIDEO)

Nel corso della serata sono intervenuti due esperti di Confcommercio Italia, gli architetti Alberto Marchiori e Roberta Capuis

0
335

Riqualificazione o rigenerazione? Questo l’interrogativo cui l’Associazione Culturale Polis ha cercato di rispondere ieri sera, nell’incontro avvenuto in Sala Scimè, con gli architetti Alberto Marchiori, Confcommercio Imprese per l’Italia e Roberta Capuis, responsabile settore urbanistica e rigenerazione urbana di Confcommercio per l’Italia. 

La serata, aperta con l’intervento del Presidente Ascom Carlo Comino, è partita da una riflessione importante: l’impegno dei giovani e delle scuole per monitorare la vita della città. Comino ha ricordato un lavoro svolto dai ragazzi del Liceo Economico Sociale con i geometri dell’Istituto “Baruffi”: le due scuole hanno realizzato un censimento delle attività commerciali di Mondovì, in modo da poter costantemente controllare le aperture e le chiusure dei negozi.

Come evidenziato dall’architetto Marchiori, «il rilancio di un centro storico si basa sullo sviluppo delle attività terziarie, ma queste devono andare di pari passo con la crescita sociale».

L’unica soluzione possibile, come suggerito dagli esperti intervenuti nel corso della serata, è guardare al bene collettivo, creare alleanze strategiche, come i protocolli di intesa siglati con ANCI.

Rigenerazione non significa quindi soltanto riqualificazione, il benessere urbano non passa attraverso l’abbellimento o il recupero degli edifici, ma è garantito dal benessere degli abitanti.

Per rigenerare i centri storici e renderli di nuovo vivi serve una rete di collaborazione tra comuni, associazioni ed istituzioni, bisogna scommettere sulle potenzialità del territorio e valorizzarle.

In video l’intervento Ferruccio Dardanello, Presidente della CCIAA Cuneo: